Fermate della Clp ad alto rischio per chi aspetta il bus e per i conducenti

CASERTA – Nei giorni scorsi i conducenti di bus Clp, hanno inviato alla Prefettura una segnalazione aperta per comunicare che in tutta la Provincia di Caserta, in particolare sulle Strade Statali e sulle Strade Provinciali, nonché nei territori attraversati dai servizi su gomma, le fermate dei bus Clp sarebbero, a quanto pare, ad altissimo rischio per l’incolumità degli utenti che ne fanno uso e del conducente in servizio (effettuando le fermate inesistenti, nel massimo rispetto del Cds).

Ad essere riscontrata in tutte queste aree sarebbe, a detta di numerosi conducenti ed utenti, l’assenza assoluta di pensiline e di piazzole di rientranza, considerando inoltre che le SS e SP sono delle arterie pericolose della Regione, in cui si verificano numerosi incidenti stradali, spesso mortali.

I conducenti sono pienamente convinti che una fermata del bus sul ciglio della strada si scontra palesemente con le regole del codice della stessa. Pertanto, nell’esercizio di queste funzioni, chi è deposto a tale risoluzione può, anzi deve richiedere ai responsabili delle strutture amministrative periferiche dello Stato l’adozione di provvedimenti volti ad evitare un grave pregiudizio alla qualità dei servizi resi alla cittadinanza e anche ai fini del rispetto della sicurezza dei lavoratori.