Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

Festa di San Nicola, uscita della “barca” con il Santo Patrono

Gli appuntamenti riguardanti la processione del Santo sono iniziati lunedì 22 aprile 2019 e si concluderanno giovedì 25 aprile 2019.

La festa patronale di San Nicola la Strada come si sa, si svolge ogni anno nella settimana di Pasqua con diversi appuntamenti e culmina, come da tradizione, il martedì in Albis con l’importante processione di San Nicola di Bari. Infatti, da usanza che si rispetti, i cittadini devoti festeggiano “accollandosi” sulle spalle la statua del Santo, costituita da un palco a forma di barca che ricorda il tragitto dal mare che compì San Nicola proveniente dall’antica Myra.

Ma quest’anno gli appuntamenti riguardanti la processione del Santo, iniziati lunedì 22 aprile 2019, non si fermano al martedì dopo Pasqua e si concluderanno giovedì 25 aprile 2019. Dopo i festeggiamenti di Lunedì in Albis, culminati con la Santa Messa alle ore 18.00 nella Chiesa Santa Maria degli Angeli e con lo spettacolo musicale ad opera del gruppo “Mon Amour” e con il duo comico Albertuccio, martedì 23 aprile, ci sarà lo sparo dei fuochi d’artificio offerti dalla locale Pro Loco, l’arrivo della Banda musicale “Città di Caserta”, gli Accollatori porteranno il Santo Patrono al cimitero cittadino per rendere omaggio ai defunti della Città e con la partecipazione delle Autorità religiose e Civili, con la Santa Messa ed alle ore 16.00 ci sarà la trionfale uscita del venerato simulacro di San Nicola e la processione per le strade della Città, con la partecipazione della Confraternita, delle Associazioni Parrocchiali, del clero, dell’amministrazione comunale, autorità civili, diversi enti presenti sul territorio e di tutti i sannicolesi fedeli.

Al termine, il Parroco don Franco Catrame effettuerà la solenne Benedizione, con la preghiera di ringraziamento con i fuochi d’artificio. Ciò assume un profondo significato morale e di devozione verso il Patrono, poiché nonostante l’attuale periodo di crisi, i cittadini chiedono al Santo affinché possa continuare ad aiutare l’intera comunità a progredire nei valori e nelle forme di sostentamento quotidiane. “La festa del Nostro Amato Patrono” – ha affermato don Franco Catrame – “è un’occasione per sentirci sempre più Comunità, nella quale la nostra Fede si celebra e si annuncia per testimoniarla con franchezza, convinti che la Fede si rafforza donandola. La testimonianza di vita di San Nicola dice che un cristiano da solo non può esistere, ancora oggi ci ripeterebbe che la vera Fede ha bisogno di essere pienamente vissuta nella Comunità riunita nell’ascolto della Parola, nella frazione del pane, l’Eucarestia e nella condivisione fraterna”.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale