Gran finale per la 47ma edizione di “Settembre al Borgo”

“VALGONO ANCORA LE GUIDE DI CARTA?” BAR LA MARCHESINA ORE 12 “IL SUD, L’ITALIA, L’EUROPA” CON EMANUELE FELICE CHIESA DELL’ANNUNZIATA ORE 19 LUCA BARBAROSSA TEATRO DELLA TORRE ORE 21 “GUERNICA” CON TONY LAUDADIO PIAZZA DEL DUOMO ORE 23 MOSTRE “SKRIPTE MANENT” DI SIMON ROCHE ALLA CHIESA DELL’ANNUNZIAT “L’ISTANTE UNICO E IMMUTABILE” DI GIULIO FESTA AL DUOMO

Caserta  –  Volge al termine “Settembre al Borgo” con il concerto di Luca Barbarossa, domenica 8 settembre a Casertavecchia; cala il sipario su questa magnifica 47esima edizione della ormai rinomata rassegna, che quest’ anno ha visto  la direzione artistica di Enzo Avitabile.

Per l’occasione Barbarossa si esibirà in una particolare veste acustica, accompagnato da Stefano Cenci alle tastiere e Claudio Trippa alla chitarra.

Il concerto avrà luogo nel suggestivo Teatro della Torre, arena all’aperto ricavata nella corte di un castello medioevale. Il cantautore ripercorrerà insieme al pubblico il suo repertorio storico – costellato da importanti e bellissime canzoni come “Roma Spogliata”, “Via Margutta”, “L’amore rubato” e “Portami a ballare” – e i brani del suo ultimo album “Roma è de tutti”, canzoni in romano, preziosi ritratti una città che è soprattutto uno stato d’animo.

Dagli esordi come musicista di strada a metà degli anni Settanta al grande successo popolare degli anni Ottanta e Novanta, Luca Barbarossa ha sempre avuto un approccio molto personale alla popolarità. Ha scritto pezzi per Luciano Pavarotti (Il canto, singolo estratto dall’unico album di inediti pubblicato dal Maestro), per Fiorella Mannoia, Gianni Morandi e Paola Turci. Da una serie di improvvisazioni con Neri Marcorè è nato “Attenti a quei due”, uno spettacolo teatrale che metteva insieme comicità, satira e musica dal vivo. Ogni volta che impugna un microfono, Luca Barbarossa porta con sé un intero mondo: le sue doti di intrattenitore ironico, empatico e attento sono il cardine intorno a cui ha costruito tante conduzioni, prima tra tutte Radio2 Social Club, un programma in onda dal 2010.

Inoltre, questi gli ultimi appuntamenti per la rassegna “Un borgo di libri”, a cura di Luigi Ferraiuolo: alle ore 12 al Bar La Marchesina l’incontro dal tema “Valgono ancora le guide di carta? Come raccontare il vino, il cibo e la cucina di Terra di Lavoro”. Interverranno, moderati dal giornalista Antonio Arricale, Cesare Avenia, Valeria d’Esposito, Alessandro Manna, Giacomo Serao, Gianpiero Pasquariello, Massimiliano Pepe, Francesco Martucci e Carlo Scatozza. 

Alle ore 19 nella chiesa dell’Annunziata “Il Sud, l’Italia, l’Europa” con l’economista Emanuele Felice. Quindi, Gianluigi Traettino, Tommaso De Simone e Francesco Petrillo. Alle 23 nella piazza del Duomo di Casertavecchia “Guernica”, riflessione concerto di Tony Laudadio ispirata al suo testo omonimo. Viaggio alla ricerca di Picasso con parole, musica e suoni. L’intervista conclusiva alla scoperta dell’autore è con la giornalista Daniela Volpecina. 

Alle 20 in piazza Duomo atto finale per la messa in scena di “Vardiello: L’imprevedibile avidità dell’Innocenza” liberamente tratto da “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile, con Piero Grant e Francesco Russo, drammaturgia Davide Quarracino.

Domenica si concludono anche le due mostre in cartellone. Il finissage della personale del pittore parigino Simon Roche avverrà alla presenza dell’artista espressamente a Casertavecchia per l’occasione. La sua esposizione “SKRIPTE Manent – Dalle mura alle tele” alla chiesa dell’Annunziata ha accompagnato in questi giorni tutti gli incontri letterari. Al Duomo di Casertavecchia, invece, ultime ore per poter apprezzare gli scatti del fotografo Giulio Festa nella raccolta “L’istante unico e immutabile”, tra Tibet, India, Sri Lanka, Nepal ed Europa.

Alle ore 19 all’Eremo di San Vitaliano va in scena “Allor si mosse, e io li tenni dietro”. Omaggio a Dante a cura di Arianna Quarantotto

Domenica ultima opportunità, per chi non l’avesse già fatto, di poter partecipare alla visita guidata, iniziativa che si è ripetuta quotidianamente al borgo. Si ricorda che l’appuntamento è alle ore 18 al Largo del Castello. Saranno gli studenti dell’Università Luigi Vanvitelli di Caserta ad accompagnare ancora una volta i visitatori.  

Storia Medievale tra dame e cavalieri” è, invece, il titolo della sfilata di rievocazione storica in programma anche domenica e a cura dell’Associazione Fantasie d’Epoca di Napoli.

Tutti gli eventi della 47esima edizione di Settembre al Borgo sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Diamo ai nostri lettori appuntamento, l’ anno prossimo, alla 48ma edizione.