I Socialisti ritornano in Parlamento con il gruppo PSI-Italia Viva

Francesco Brancaccio: "Continueremo a vigilare affinché i punti inseriti dai socialisti nel programma di governo siano rispettati"

Di seguito pubblichiamo la nota stampa del Responsabile Nazionale del PSI Ecomafie ed Ecoreati, Brancaccio Francesco.

“Sono soddisfatto, come dirigente nazionale, del lavoro svolto dal nostro segretario Enzo Maraio e dal Senatore Riccardo Nencini perchè grazie al Psi i renziani hanno potuto costituire un gruppo autonomo in Senato evitando di confluire nel variegato Misto di Palazzo Madama il nuovo gruppo al Senato: Partito Socialista-Italia Viva non si tratta di una mera confluenza nel movimento renziano il Psi manterrà la sua autonomia politica e identità e sosterrà il governo Giallo Rosso, la cosa da sottolineare che il gruppo parlamentare non nasce con lo scopo di chiedere poltrone ed altri posti del sottogoverno, non le avevamo chieste prima e non le chiederemo adesso. Il gruppo parlamentare avrà un taglio riformista che rafforzerà la nostra azione politica, nell’ottica dell’allargamento del campo del centrosinistra. Continueremo a vigilare affinché i punti inseriti dai socialisti nel programma di governo siano rispettati, a cominciare da lavoro, sanità, infrastrutture ed ambiente, proposte nate dalla festa nazionale dei socialisti a Fano. Adesso si apre davanti a noi un nuovo percorso e come dirigenti dobbiamo essere uniti ed avere una nuova visione di partito aperto ed inclusivo senza timore di allargare ed aprire le porte al mondo dell’associazionismo e del civismo per rafforzare ed innovare la nostra proposta politica e la stessa coalizione del centrosinistra”.