IL MR DELLA CASERTANA GINESTRA ALLA VIGILIA DELLA PARTITA COL PICIERNO ‘CI ASPETTANO PARTITE RAVVICINATE DOBBIAMO AVERE LA STESSA FAME’

Ultime dalla CASERTANA ALLA VIGILIA DEL MATCH CON IL PICIERNO

Conferenza stampa della vigilia della partita tra Casertana e Picierno a Potenza, anche se ci sono delle partite abbastanza ravvicinate, tre partite in sette giorni che possono essere importanti per la sqadra rossoblù per dire qualcosa in più sui falchi. Tre sfide da focalizzare una per volta. Mister Ginestra è chiaro: “Adesso penso solo al Picerno, ma è evidente che devo tener conto delle altre partite che disputeremo in rapida successione. Sono tre partite fondamentali per noi e dobbiamo cercare di fare più punti possibili, ma questo deve accadere ogni domenica. Affronteremo tre buone squadre. Sono partite di Lega Pro, quindi saranno difficili. Dipende molto da noi. Da quello che vogliamo fare e da che tipo di calcio vogliamo interpretare. Se lo facciamo come nelle ultime tre partite, ci possiamo togliere delle soddisfazioni”.

L’ENTUSIASMO DOPO IL 6-1 DELL’ ULTIMA PARTITA – “Normale che dopo un 6-1 l’entusiasmo cresca. Quando si vince è bello lavorare. Il problema è che poi bisogna resettare tutto e pensare al prossimo impegno. Abbiamo dovuto lavorare anche su questo aspetto. Dobbiamo andare in campo con la testa giusta. Per noi è importante fare punti su un campo dove abbiamo già perso contro il Potenza. Ci troveremo una squadra fastidiosa, che lo scorso anno ha vinto il campionato di D ed ha giocatori validi e un allenatore bravo”.

IL PICERNO SUADRA DA AFFRONTARE CON LE MOLLE – “Conosco Giacomarro per aver giocato già contro quando allenavo l’Altamura. Le sue squadre giocano un ottimo calcio. In  fase offensiva producono tanto. E’ una partita da prendere con le molle. Loro vengono da una sconfitta in casa con l’Avellino e vorranno senza dubbio rialzarci. Ma per noi è una gara importante. Se facciamo punti possiamo lavorare più serenamente in vista degli altri due impegni. Dobbiamo fare il nostro calcio. Giocare e creare tanto, cercando di subire poco. Perché il Picerno ha giocatori forti dalla metà campo in su”.

MENTALITA’ E CREDO TATTICO – “Il primo tempo di domenioca siamo andati a prenderli altissimi, così si annullano le loro fonti di gioco. Questo è il nostro modo di intendere il calcio. Loro se lì fai giocare hanno qualità e possono metterti in difficoltà. Assolutamente non bisogna sbagliare l’approccio. Non bisogna abbassare le guardia. Chiaramente non è sempre facile tenere certi ritmi, ma voglio una squadra aggressivA e cattiva”.

IL RIENTRO DI ZIVKOV – “E’ un giocatore importante. Ha bisogno di recuperare dopo l’infortunio, ma già ora ci dà una soluzione in più. E’ un giocatore in più, duttile, che può fare più ruoli. E’ fondamentale che trovi la giusta condizione”.

Sono 22 i calciatori convocati per la sfida Picerno-Casertana. Prima volta per Petar Zivkov dopo l’infortunio. Out Rainone, Floro Flores, Lame e Origlia.

I CONVOCATI

1 Crispino, 4 Caldore, 5 Santoro, 6 Gonzalez, 7 Starita, 8 D’Angelo, 9 Cavallini, 10 Castaldo, 11 Zito, 12 Zivkovic, 13 Zivkov, 14 Ciriello, 15 Longo, 16 Matese, 17 Adamo, 18 Clemente, 19 Lezzi, 20 Laaribi, 22 Galluzzo, 23 Varesanovic, 27 Paparusso, 28 Silva.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

PICERNO (3-5-2): Pane; Fontana, Caidi, Bertolo; Kosovan, Calamai, Pitarresi, Vrdoljak, Guerra; Santaniello, Sparacello. All. Mimmo Giacomarro

CASERTANA (3-5-2): Crispino; Longo, Silva, Caldore; Clemente, D’Angelo, Santoro, Laaribi, Zito; Starita, Castaldo. All. Ciro Ginestra ARBITRO: Francesco Cosso di Reggio Calabria (Marco Belsanti e Marco Dentico di Bari)