Il candidato Sindaco Negro scrive una lettera alle capodrisane ed ai capodrisani: “Per riportare la campagna elettorale alla realta'”

Lettera alle capodrisane ed ai capodrisani

Care amiche e cari amici, mi spiace rubare alcuni minuti del vostro tempo prezioso. Come sapete, da Sindaco sfiduciato per non aver dato retta ai poteri forti, mi sono ricandidato alla carica di Primo Cittadino in vista delle elezioni di sabato e domenica 8 e 9 giugno. Nei 23 mesi di amministrazione abbiamo costruito tanto per la nostra citta’: 30 opere, finanziamenti per un ammontare di oltre 20 milioni di euro e riasfalto di 25 strade. Non era mai accaduto nella nostra storia. I soldi conquistati saranno investiti per la riqualificazione del centro storico, per l’edilizia scolastica e per apportare numerose migliorìe alla citta’. A cio’ va aggiunto il restyling totale dell’area ‘ex Giardini del Sole’, un rudere abbandonato fino a pochissimo tempo fa, oggi fiore all’occhiello della nostra comunita’ che ha generato anche posti di lavoro. Vi scrivo questa missiva per riportare la campagna elettorale sui fatti e alla realta’ perche’ qualcuno, continuamente, sta cercando di infangare i nostri successi.

Ma come si fa a criticare l’operazione area ‘ex Giardini del Sole’?

Come si fa a dire che non abbiamo fatto nulla?

Come si fa a dire e a scrivere che noi abbiamo paura di loro quando piu’ volte ho invitato il mio competitor ad un confronto pubblico sui programmi in vostra presenza?

Come si fa a dire “Faremo questo” senza spiegare come vuoi raggiungere tali obiettivi?

Non mi permetto di giudicare cosa dicono gli altri, vi chiedo solo di riflettere su ciò che abbiamo prodotto noi e cio’ che NON HANNO PRODOTTO I NOSTRI COMPETITOR, perche’ in tanti incontri pubblici tenuti da loro non ho mai sentito una ‘cosa fatta’ per Capodrise ne’ dal mio competitor ne’ dalla sua squadra, al di la’ della sfiducia, dannosa per tutti noi, visto che ci ha impedito di partecipare a gare per ottenere nuovi finanziamenti (strade, edilizia scolastica, trasporto pubblico degli studenti etc).

A me hanno insegnato che per proporti, in qualsiasi occasione e al cospetto di chiunque, devi aver conseguito dei risultati. Ebbene, care capodrisane e cari capodrisani, noi ci proponiamo a voi con 30 opere realizzate in 23 mesi e con la voglia, per i prossimi 5 anni, di continuare a costruire con il vostro prezioso supporto. Viva Capodrise, viva i capodrisani.