Il Coordinamento Regionale dei Socialisti a Napoli: incontro per il rilancio del socialismo in Campania

a cura di Tacco Di Ghino

Napoli- Sotto l’attenta regia del compagno Giovanni Oranges e del nominato coordinatore regionale Ciccio Barra, ex parlamentare PSI e dirigente sindacale dei metalmeccanici della UIL, si svolgeranno i lavori dei Socialisti del XXI Secolo, in piazzale Tecchio, presso il Teatro Piccolo, sabato 23 novembre alle ore 09.30.

Toccherà ai compagni di Caserta-Avellino-Salerno-Napoli e Benevento eleggere gli organismi statutari , il tutto avverrà dopo un’ampia discussione sul seguente tema “Incontriamoci per riunire le diverse anime del Socialismo campano in attesa delle elezioni regionali del 2020″.

Ma quante possibilità ci sono affinché il partito con il Garofano Rosso riesca a presentare una propria lista per la competizione Regionale del 2020?.

Ebbene il pugliese Aldo Potenza, Presidente del Socialismo XXI secolo ,ci ha risposto testualmente:” Auguriamoci che la Campania possa fare da traino alle altre regioni che andranno al voto nel 2020. Purtroppo in Umbria non ci siamo riusciti e per la prima volta nella storia repubblicana, nel consiglio regionale umbro, non è stato eletto nessun socialista”.

Dal 2015 , le federazioni del PSI  di Caserta, Benevento e Avellino sono quasi scomparse,mentre hanno tenuto Napoli , Caserta e Salerno.  Purtroppo dobbiamo constatare  che la gestione regionale del PSI, in questi ultimi anni non è stata delle migliori, ma ora con l’elezione di Michele Tarantino, sempre presente sul territorio, stà raccogliendo i primi frutti.

I neo coordinatori Piazza, Cipollone, Corvino, Ziello e Freda  sono una garanzia in provincia di Caserta e riusciranno senz’ altro a presentare alle prossime elezioni Regionali  una lista PSI capace di esprimere quel consigliere regionale che da Caserta manca da una decina di anni, visto che l’ultimo , Gennaro Oliviero, fu eletto nel 2015 da indipendente nelle liste del Partito Democratico.”

Ciccio Barra e Giovanni Oranges rappresentano una garanzia Per i Socialisti del XXI Secolo. Si sta lavorando per la costituzione di un Coordinamento Regionale , integrando giovani a vecchie conoscenze del socialismo campano. Il tutto da Caserta a Salerno, da Benevento ad Avellino fino ad arrivare a Napoli dove si sta cercando di interagire con persone validissime dell’ organizzazione Sindacale UIL.

La UIL che , ricordiamo, è diretta magistralmente dal sempre verde Giovanni Sgambati ed è rappresentata sul territorio da  compagni autorevoli come Antonio Farinari, Peppe Stellano, Francesco Borrelli, Alessandro Tartaglione, Pietro Pettrone oltre che da tanti  giovani emergenti. sulle cui qualità organizzative non ci sono dubbi, anche perchè, quasi tutti, provengono dalla vecchia scuola del professore Francesco De Martino, Carletto D’Amato, Giulio Di Donato, Carmelo Conte, e il compianto Pietro Lagnese.