IL MINISTRO COSTA SI PRONUNCIA SULLE TRENTENNALI OMISSIONI DEI DEPURATORI DI C. VOLTURNO

Intervista a margine dell'inaugurazione dei campi di calcio

C. VOLTURNO/CASERTA – Il Ministro Costa, ieri intervenuto in quelle che sono state le inaugurazioni del campo di calcio di Caserta, all’interno del quartiere popolare di piazza Vanvitelli, compulsato da alcuni giornalisti sulla situazione drammatica in cui sono i depuratori a C. Volturno.

Ecco quanto dichiarato dal ministro, su quello che è stato ed è avvenuto pochi giorni fa, ossia: “Per circa 30 anni non v’ è stata nessuna manutenzione,  agli impianti, stanno procedendo per il meglio le indagini della Procura di Santa Maria Capua Vetere, su quella che è tutta la situazione ambientale a C. Volturno, dove afferma- per oltre 30 anni non si è mai fatta alcuna manutenzione degli impianti, come i depuratori nè tanto meno alla rete fognaria“.

Sempre sulla stessa tematica, il Ministro ha poi proseguito così – “Per quanto concerne eventuali finanziamenti, posso dire che come Ministero – ha proseguito Costa – noi abbiamo provveduto allo stanziamento dei soldi per la realizzazione di quello che è il depuratore a Mondragone, nonché il collettore per la rete fognaria; si tratta di una serie di opere che necessitano prima di tutto di una pulizia del territorio e degli impianti deputati a evitare l’inquinamento, per questo saluto con favore gli interventi nel vicino comune di Castel Volturno”. Tutte le operazioni sono state realizzate dai carabinieri forestali, di cui il Ministro nè faceva parte ed era  generale prima di darsi a quella che poi sarebbe stata la sua carriera politica.