Il premio “Napoletano dell’anno” al cameriere-eroe che ha salvato Noemi

Borrelli e Simioli: “Speriamo che il suo coraggio possa rappresentare uno stimolo per tutti i napoletani e spinga chi sta coprendo l’assassino a parlare”.

“Ha affrontato gli spari per portare via Noemi dall’inferno dell’agguato in piazza Nazionale. La sua storia di coraggio e generosità ci ha spinto ad insignirlo con la prima edizione del premio “Napoletano dell’anno”, che abbiamo deciso di istituire dinanzi ad un gesto tanto nobile. La consegna avverrà a settembre, in occasione del Premio San Gennaro.

In questo modo porteremo a questo grande uomo il ringraziamento a nome di tutti i napoletani per il suo atto eroico”. L’annuncio arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de “La Radiazza” Gianni Simioli. “L’idea nasce da un ascoltatore che, durante la puntata di martedì de “La Radiazza” ci ha fatto notare quanto sia stato eroico e coraggioso il cameriere. Il nuovo premio sarà rivolto a tutti i cittadini che si distinguono per coraggio e senso civico. Sarà realizzato dal maestro Salvatore Iodice, un artista che realizza le sue opere con materiali riciclati.
L’edizione 2019 vedrà premiato il dipendente del Bar Elite che ha portato al sicuro Noemi e speriamo che il suo coraggio possa essere di stimolo a tutti i napoletani per mostrare il meglio sotto il profilo del coraggio e della civiltà e spinga chi sta coprendo l’assassino a parlare”. Nel frattempo, anche il Presidente della Repubblica ha fatto visita ai genitori di Noemi presso l’Ospedale Santobono.