Inchiesta SMA Campania, Santillo (M5S): “basta malaffare che uccide nostri territori”

Roma, 24 febbraio. “Corruzione, riciclaggio, inquinamento ambientale, emissione di fatture per operazioni inesistenti e trasferimento fraudolento di valori: sono i reati ipotizzati dagli inquirenti, stando a quanto riferisce l’Ansa, nell’ambito dell’indagine che ha colpito i vertici di SMA Campania, società in house della Regione Campania, che opera nell’ambito della tutela e del risanamento ambientale.” A dichiararlo è il Senatore del Movimento 5 Stelle Agostino Santillo, in merito all’inchiesta su SMA Campania, che ha portato all’esecuzione di 18 misure cautelari.

Si tratta di un quadro gravissimo – ha dichiarato Santillo – che, se confermato, alimenta ancora una volta il clima di sfiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni.

Mi chiedo come possa un cittadino onesto, che lavora e paga le tasse, tollerare che nel 2021 esistano ancora personaggi di così bassa moralità che occupano posizioni anche di pubblico rilievo.

Alla base dei principi del Movimento 5 Stelle c’è la lotta ai corrotti e ad ogni genere di malaffare: da parte mia, posso assicurarvi – ha concluso il Senatore – che non ci stancheremo mai di lottare contro tutti quelli che distruggono la nostra terra e il futuro dei nostri figli.”