Incontro pubblico Meetup Amici di Beppe Grillo di Casagiove

L'incontro si terrà venerdì 14 giugno 2019, alle ore 19.00, in Piazza Vanvitelli a Casagiove.

Venerdì, 14 giugno 2019, con inizio alle ore 19.00, in Piazza Vanvitelli a Casagiove si terrà l’incontro pubblico “Meetup Amici di Beppe Grillo – Casagiove”. Il gruppo di amici che si interessa di tematiche che riguardano Casagiove affinché diventi una città più a misura di cittadino, nell’incontro di questa sera parleranno, fra l’altro, di: a) Beni immobili comunali quali sono?; 2) Il canile di Casagiove, cosa dice il nuovo contratto?.

Nel corso dell’incontro avranno così il modo di conoscersi e discutere cosa sia meglio per Casagiove e quali sono stati gli interventi attivati sinora dal gruppo. Ad esempio, lo scorso 22 Maggio 2019, il meetup “Amici di Beppe Grillo Casagiove” ha protocollato una richiesta al Comune per l’abbattimento delle barriere architettoniche, in vista delle intenzioni di rifacimento del suolo stradale in via Sardegna. I lavori su via Sardegna sono iniziati lunedì 3 giugno 2019.

Non sarà effettuato l’abbattimento delle barriere architettoniche e noi del meetup siamo anche preoccuparti per la condizione in cui si stanno svolgendo i lavori: oggi sono iniziati alle 9 senza la protezione della chiusura della strada. Quindi abbiamo visto transitare liberamente, automobili, pedoni anziani che andavano a fare la spesa o nel laboratorio di analisi, mamme con bambini che si recavano all’asilo, costretti a camminare nel centro della strada, poiché i marciapiedi sono intransitabili, come segnalato dal nostro protocollo. Tutto questo passeggiare è avvenuto durante tutta la giornata in una strada pericolosissima, poiché cantiere aperto, con macchinari in transito per effettuare i lavori, lasciando i cittadini in balia del pericolo in agguato…

Chi ha la responsabilità di tutto questo? Chi viene pagato per dirigere i lavori e i lavoratori, e non è sul posto a vigilare? Insomma, c’è molta carne sul fuoco e solo partecipando numerosi a questi incontri si potrà contribuire al miglioramento della vivibilità, della sicurezza cittadina, del vivere nella trasparenza, insomma.