La cabina di regia continua ad animare il dibattito politico. Fratelli d’Italia replica a Cortese e Marone

Maddaloni – Alla luce degli ultimi articoli di stampa apparsi in rete e nei quali siamo stati menzionati e attaccati, preme fare chiarezza per amore della verità e perché i cittadini comprendano l’inadeguatezza di questa amministrazione che predica bene, ma razzola male. Innanzitutto rispondiamo alle dichiarazioni del consigliere Cortese che sebbene sia stato nominato quale Presidente della Cabina di Regia su impulso del Primo cittadino, abbiamo ragione di credere che non abbia compreso quale sia il suo ruolo e quello dell’organo che rappresenta e pertanto invitiamo lui e  il Sindaco che ha nella riunione, tenutasi la scorsa settimana, manifestato pubblicamente il suo disappunto per l’invito  esteso a tutti i consiglieri a partecipare all’Agenda dei lavori, a rileggere con attenzione la delibera CC  n. 33 del 6 luglio 2021 con la quale l’organo in premessa è stato istituito. In particolare la stessa, votataall’unanimità in consiglio comunale, individuava quali compiti della Cabina di Regia quelli di: Garantire il punto di contatto con la Cabina di Regia nazionale; Verificare lo stato di attuazione di piani e programmi di investimenti infrastrutturali, con attenzione alle criticità che potrebbero rallentare la realizzazionedelle opere e individuare soluzioni operative idonee a superarle; Esercitare funzioni di impulso, coordinamento, monitoraggio e controllo in ordine alla corretta, efficace ed efficiente utilizzazione delle risorse economiche e finanziarie; Stimolare il confronto tra le parti istituzionali; Raccordare e stimolare gli interventi dei vari soggetti; Monitorare l’iter procedurale di implementazione del PNNR; Assicurare la sostenibilità delle scelte; Esperire tutte le possibili attività propedeutiche al buon esito del PNNR; Stimolare il rafforzamento del partenariato pubblico e sociale; Assicurare la più ampia condivisione e concertazione del programma ; Essere supportata da un gruppo Tecnico Amministrativo di supporto definita da decreto Sindacale (inesistente). Non è certamente una colpa per il nostro gruppo avere avuto il coraggio di manifestare l’inutilità della Cabina di Regia, oggi  confinata a mero ufficio stampa delle scelte del Sindaco e di parte della sua Giunta. Non è colpa certo di Fratelli d’Italia portare a conoscenza i cittadini del fatto che i nostri amministratori delegati a funzioni di indirizzo e rappresentanza non abbiano nemmeno contezza di quali siano i loro compiti così come delineati da una delibera consiliare. Se si vota una delibera senza poi rispettarne il contenuto e qualcuno lo evidenzia, si pone rimedio, non si cercano assurde giustificazioni. Un doveroso passaggio poi anche rispetto alle dichiarazioni del consigliere Marone che, intento a supportare l’operato del Sindaco e della Giunta non si era accorto che il suo consigliere di riferimento e che rappresentava il gruppo Riscossa di Maddaloni nella contestata Cabina di Regia avesse rassegnato le sue dimissioni, per le stesse ragioni da noi lamentate. Farebbe bene, il consigliere Marone, prima di lasciarsi andare a frettolosi comunicati stampa a verificare quanto accade all’interno del suo gruppo consiliare, onde evitare figuracce.