La Casertana vuole ripartire dai fedelissimi di Ciro Ginestra

La Casertana riparte da Ciro Ginestra , un giovane allenatore con un ottimo passato da calciatore. Il padron Giuseppe D’ Agostino sembra aver fatto tesoro dell’ esperienza  passata e quest’ anno, più che spese folli, sta cercando di dare un senso logico alla squadra da costruire.

in passato, abbiamo più volte scritto che la lega pro e’ un campionato difficile e che spesso nomi di calciatori altisonanti non sono garanzia di successo. .

Ciro Ginestra e il nuovo responsabile dell’ area tecnica, Salvatore Violante, in questi giorni sono costantemente a lavoro , entrambi sanno bene che per loro la Casertana rappresenta una grande possibilità di entrare da protagonisti nel calcio che conta.

Dal nostro punto di vista, bene fanno i due, a ripartire da alcuni calciatori che il tecnico ha già allenato e che, rappresentano per lo stesso certezze anche all’ interno dello spogliatoio.

Stiamo parlando di Diamante Crispino , portiere del Bisceglie negli anni in cui Ginestra era l’ allenatore , Domenico Aliperta e Marco Caldore,che hanno condiviso con il tecnico la stagione 2017/2018 in serie D con l’ Altamura .

Insomma una Casertana nuova , magari capace di integrare  calciatori di indiscusso valore tecnico- caratteriale a quelli così detti di categoria che spesso , soprattutto in determinate circostanze ,possono mettere in campo quella cattiveria agonistica indispensabile in certe categorie.