La V^ Commissione si riunisce oggi sul finanziamento di 72.195,57 euro per Centri Estivi per bambini

Alla riunione di stamattina è stato convocato anche l’Assessore all’Ambiente ed alle Politiche Sociali Lucio BERNARDO al quale la Commissione porrà alcune domande, nella fattispecie: 1°) Le modalità di presentazione delle domande; 2°) Quali attività potranno essere coinvolte considerando le diverse limitazioni dovute al COVID-19; 3°) Se si ha intenzione di coinvolgere Associazionismo e Aziende Private; 4°) Considerando tali fondi (pari a 72.195,57 euro, ndr.) se si ha intenzione di prestabilire un progetto per tutti i bambini con disabilità coinvolgendo tecnici e psicologi

SAN NICOLA LA STRADA – Si riunisce oggi, venerdì 26 giugno 2020 con inizio alle ore 12:00, la V^ Commissione Consiliare Permanente del Comune di San Nicola la Strada per approfondire e continuare la discussione, iniziata già lo scorso 23 giugno sull’articolo 105 del Decreto Legge 34/2020 (DL Rilancio) che prevede, per l’anno 2020, un’integrazione del Fondo per le politiche della famiglia per un importo pari a 135 milioni di euro in tutt’Italia, affinché sia erogato ai Comuni per il potenziamento, anche in collaborazione con istituti privati, dei centri estivi diurni, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa, durante il periodo estivo, per le bambine e i bambini di età compresa tra 3 e 14 anni.

Purtroppo, nella riunione dello scorso 23 giugno per la maggioranza era presente solo la Consigliera Sofia LOFFREDO, mentre erano assenti gli altri esponenti della coalizione di Vito Marotta, e più specificatamente: Mattia TRIPALDELLA, Giusy IANNOTTA, Saverio MARTIRE, invece erano presenti i consiglieri dell’Opposizione: Federico DE MATTEIS, Nicola D’ANDREA, ed il Presidente della V^ Commissione Tullio VACCARI.

Nel corso della riunione è stato sviscerata la problematica riguardante lo stanziamento economico finalizzato a contrastare la povertà educativa, al fine di recuperare il tempo perso in termini di offerta educativa e culturale. In Campania, il Ministero per la Famiglia ha messo a disposizione il 9,98% dello stanziamento, pari a 13 milioni e 473 mila euro per oltre 455 mila bambini. Sulle pagine di ANCI CAMPANIA è stato pubblicato (ed è possibile scaricarlo) l’elenco dei comuni campani che na hanno fatto richiesta e il finanziamento concesso. Il Comune di San Nicola la Strada risulta nell’elenco ed ha comunicato che ci sono 2.443 bambini di età fra i 3 ed i 14 anni che potranno partecipare ai Centri Estivi e, per questo motivo, risulta destinatario di un finanziamento pari a 72.195,57 euro.

Alla riunione di stamattina è stato convocato anche l’Assessore all’Ambiente ed alle Politiche Sociali Lucio BERNARDO al quale la Commissione porrà alcune domande, nella fattispecie:
1°) Le modalità di presentazione delle domande; 2°) Quali attività potranno essere coinvolte considerando le diverse limitazioni dovute al COVID-19; 3°) Se si ha intenzione di coinvolgere Associazionismo e Aziende Private; 4°) Considerando tali fondi (pari a 72.195,57 euro, ndr.) se si ha intenzione di prestabilire un progetto per tutti i bambini con disabilità coinvolgendo tecnici e psicologi.

La gestione per piccoli gruppi imposta dalle normative vigenti per contrastare la diffusione del coronavirus comporta una riduzione delle capienze complessive di ogni singolo centro estivo. Uno dei periodi più belli dell’anno per i bambini e i ragazzi è senza ombra di dubbio l’estate, il periodo che va da giugno fino all’inizio di settembre.

I Centri Estivi sono quei luoghi che aprono i battenti solo d’estate e il loro scopo principale è quello di far vivere i bambini come se fossero in vacanza. Animazione, giochi e laboratori sono le attività principali, insieme ad uno staff di persone preparate ad affrontare ogni esigenza dei bambini e dei ragazzi. Dalla mattina fino al tardo pomeriggio gli ospiti del centro estivo hanno la possibilità di giocare e divertirsi, ma anche di fare attività fisica e laboratori che li aiuteranno a tenere la mente occupata.

È una bellissima esperienza da far vivere al vostro bambino ed è anche un modo per fargli stringere nuove amicizie al di fuori della scuola, giocando e divertendosi con i suoi coetanei. Lo staff sarà sempre a sua disposizione per qualsiasi cosa, non dovrà far altro che chiedere e una persona qualificata sarà pronta a soddisfare i suoi bisogni.