L’Associazione “Noi con i cani” decide di sciogliere il sodalizio se il comune continua a non rispondere

L’Associazione aveva chiesto all’Amministrazione comunale la possibilità di aprire un’area per la “sgambatura” dei cani recintata di modo da non arrecare danni a nessuno.

“Visto il comportamento inoperativo di un governo che promette e non mantiene, sono con la presente ad informarvi che aspetterò fino al 31/07/2019 che si faccia chiarezza su quanto richiesto dall’associazione ai politici (???): Assessore Megaro; Assessore Mastroianni ed al sig. avv. Marotta Vito sindaco e capo fila di una sgangherata amministrazione! Dopo tale data provvederò, a mie spese, a liquidare l’associazione con la dovuta restituzione, ai pochi, che hanno versato la quota di iscrizione!!! Non è stata sbagliata l’iniziativa, ma l’errore è stato averla avviata con un governo sbagliato! Un governo che balla e canta solo su opere ordinarie e nulla fa per la collettività! Oramai sono anni che l’ente vive alla giornata!!! La tristezza maggiore arriva dalle dichiarazioni di Vito che annuncia che “con la sua squadra vuole essere rieletto”! Miseria POLITICA da parte di chi POLITICAMENTE non conta più nulla!!!”.

Con questa parole il Presidente del sodalizio onlus “”Noi con i cani” denuncia l’ostracismo di cui è vittima l’Associazione per la SOLA ed UNICA COLPA di avere come Presidente Enrico NUZZI, in passato già consigliere comunale e che da oltre sei anni ha lasciato completamente il Mondo politico di San Nicola la Strada a qualsiasi titolo e che ha sempre confermato “PUBBLICAMENTE” che non ha alcun interesse a riprendere la politica in San Nicola la Strada NE’ ORA NE’ IN FUTURO. Eppure, nonostante queste pubbliche dichiarazioni esternate in qualsiasi occasione, sia pubblica che privata, non riesce ad ottenere una risposta da parte dell’Amministrazione di Vito Marotta che, proprio nei giorni scorsi, ha dato ampio riscontro che solo grazie a LUI presto sarà riaperta la Piscina comunale che, da anni, è chiusa ed i sannicolesi continuano a pagare un mutuo mensile alla Cassa Depositi e Prestiti (CDEP) senza alcun beneficio per i cittadini sannicolesi.

Nuzzi aveva richiesto all’Amministrazione comunale un’area verde attrezzata per la socializzazione e la sgambatura dei cani. Il progetto per la realizzazione di un’area dedicata allo sgambatura dei cani nasce dall’esigenza di creare un’area cani protetta dove far correre gli animali ammessi. In un post sulla pagina FB di Nuzzi datato 9 maggio 2019, il presidente dell’Associazione sembrava speranzoso: “….Ieri (8 maggio 2019, ndr.), come da appuntamento, ho incontrato il sindaco, Avv. Marotta Vito. Incontro, che ritengo, riuscito nell’intento. Avere, cioè, uno spazio comunale, dismesso ma idoneo, per far sgambettare i nostri amici a 4 zampe e di cui i proprietari risultano associati all’Associazione “NOI CON I CANI”. L’impegno del sindaco è stato quello di individuare, con il dirigente del settore, l’area che si può mettere a disposizione, dall’Ente. Aspetto una chiamata appena dopo questo incontro!”. Da allora, e sono trascorsi due mesi, nessuna risposta ha ottenuto.

Perché? Forse perché quest’Amministrazione ha paura che Enrico Nuzzi, nonostante le ripetute precisazioni, scenda nuovamente nell’agone Politico? O più semplicemente PERCHÉ QUESTA AMMINISTRAZIONE NON AMA GLI ANIMALI? Lo scorso 9 marzo 2019, si sono riuniti un gruppo di amici amanti del più fedele Amico dell’uomo: il cane. Questo nutrito gruppo di amici ha costituito in Via Enrico Fermi nr. 26 l’Associazione onlus denominata “NOI CON I CANI”, nominando quale Presidente Enrico Nuzzi, proprietario di uno splendido Pastore tedesco, Hyro, già detentore di un premio nazionale.

La detta associazione, libera e apolitica, e senza fini di lucro, ha come finalità quella di promuovere e diffondere, in Italia ed all’Estero, lo sviluppo e la diffusione della cultura cinofila, nelle sue più ampie forme, nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati. Il tutto anche attraverso la pratica di attività cinofile quali l’Agility Dog, la Mobility Dog, Rally Obedience, Prove Naturali ed altro. Fra gli obiettivi che si prefigge il sodalizio c’è quello di favorire l’istaurarsi di una corretta relazione tra cane e padrone, attraverso un’educazione di base, in modo da consentire ad entrambi di vivere in armonia in un contesto sociale (come quello urbano), di promuovere e sensibilizzare la cittadinanza locale per un rapporto positivo tra uomo, cane e natura.

ra i principali punti di cui hanno discusso i soci fondatori c’è quella relativa alla richiesta all’Amministrazione comunale per un’area verde attrezzata per la socializzazione e la sgambatura dei cani. Il progetto per la realizzazione di un’area dedicata allo sgambatura dei cani nasce dall’esigenza di creare un’area cani protetta dove far correre gli animali ammessi. I possessori di cani sono numerosissimi in San Nicola la Strada ed anche nei comuni viciniori e sono in costante aumento; è quindi necessario cercare di dare una risposta alle loro esigenze. L’area per la sgambatura dei cani prevede la delimitazione di un terreno dove gli animali possano muoversi in libertà, senza guinzaglio.

Per motivi di sicurezza, l’accesso all’area di sgambatura e il suo utilizzo sarà specificatamente regolamentato e sarà riservato esclusivamente ai proprietari e/o conduttori con i loro cani che devono essere obbligatoriamente “microchippati” ed in ordine con le vaccinazioni. Poche ma necessarie sono le “regole” all’interno di quest’area che sono più che altro “regole” di buon senso: assicurarsi di chiudere il cancello; non introdurre cani in calore; rimuovere eventuali deiezioni dei cani e depositare i rifiuti nei contenitori predisposti. L’associazione, una volta ottenuta l’area di sgambatura, preparerà un apposito regolamento che i soci dovranno rispettare pena la cancellazione dall’elenco dei soci.