L’Atalanta espugna San Siro

Il Milan riesce a strappare il titolo d'inverno nonostante la sconfitta

Serie A TIM – Nella partita disputata allo stadio Meazza di Milano, clamorosa sconfitta del Milan in casa contro l’Atalanta che s’impone per tre a zero, partita senza storia. Seconda sconfitta interna per i rossoneri dopo la debacle contro la Juventus.

Ma veniamo al racconto del match: il Milan è stato completamente annullato dall’Atalanta, squadra incredibilmente forte, veloce e abile nel recuperare ogni pallone. I bergamaschi infatti hanno dominato per quasi tutti i 90 minuti. I tre gol sono testimoni di una partita giocata ad alta intensità sia in fase difensiva che offensiva. Il Milan non ha mai avuto pallino del gioco, non è stato in grado di costruire delle azioni soprattutto grazie al pressing alto della squadra di Gasperini. Anche in occasioni dei lanci lunghi da parte dei padroni di casa, gli ospiti hanno saputo arginare bene la fisicità e l’imprevedibilità di Ibrahimovic, soprattutto grazie ad una prestazione sontuosa di Romero, autore anche di un gol e un assist, migliore in campo.

Sono mancati gli esterni di difesa e di attacco del Milan, in difficoltà soprattutto Theo, Leao e Castillejo, sempre raddoppiati e poco rapidi nel cercare la punta o i compagni d’appoggio. Dall’altro lato, invece, strepitosi Hateboer e Gosens, con quest’ultimo autore anche dell’assist in occasione del gol di Romero. Annullati anche Tonali e Kessié, mentre Freuler e De Roon hanno preso ogni palla recuperabile. Prestazione sontuosa da parte di Ilicic, sicuramente il migliore in campo dell’Atalanta, autore anche del gol su calcio di rigore. Stesso discorso vale anche per Pessina e Zapata: oggi tutti gli effettivi di Gasperini sono stati perfetti.

Nel Milan, quindi, poche note positive, anzi, si fa veramente fatica a trovare qualcosa di buono questa sera. Sicuramente gli ultimi a mollare sono stati Donnarumma, Kjaer e Calabria, anche se tre gol subiti sono troppi. Da sottolineare, però, il buon ingresso in campo di Mandzukic: per il croato 26 minuti di gioco dove ha anche sfiorato il gol che poteva riaprire il match sul momentaneo 0-2.

L’Atalanta ha vinto meritatamente, poteva anche fare altri gol in diverse occasioni, il Milan sicuramente doveva giocare meglio ed essere più preciso anche nei semplici passaggi. Probabilmente Pioli non è riuscito ad azzeccare la mossa Meité sulla trequarti, ma l’allenatore rossonero saprà farsi trovare pronto già dalla prossima partita (importantissima) contro l’Inter in Coppa Italia. L’altro gol dell’Atalanta porta la firma di Duvan Zapata, rete che ha chiuso definitivamente i conti e sancito lo 0-3 finale.

Con la gara contro i nerazzurri, termina qui il girone d’andata dei rossoneri. Il Milan si trova in prima posizione con 43 punti, dopo aver disputato una prima parte di campionato straordinaria. Nonostante la sconfitta, i rossoneri sono campioni d’inverno e si trovano ancora a due lunghezze sopra l’Inter che ha steccato alla Dacia Arena contro l’Udinese. Adesso bisogna solamente ripartire con il verso giusto.

Domani la Juventus in casa alle ore 12.30 contro il Bologna, può accorciare le distanze portandosi a meno 7, così come il Napoli impegnato alle ore 15.00 sul campo del Verona può avvicinarsi nel caso di vittoria in trasferta e può ridurre il distacco a meno 6.

MILAN-ATALANTA 0-3

Marcatori: 26′ Romero (A), 53′ rig. Ilicic (A), 77′ Zapata (A)

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Kalulu (56′ Musacchio), Theo Hernandez; Kessie, Tonali; Castillejo (70′ Mandzukic), Meité (46′ Brahim Diaz), Leao (70′ Rebic); Ibrahimovic. All. Pioli

 

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti (90′ Caldara); Hateboer (67′ Maehle), De Roon, Freuler, Gosens (90′ Palomino); Pessina (90′ Malinovskiy); Ilicic (82′ Muriel), Zapata. All. Gasperini

Ammoniti: Theo Hernandez (M), Kessié (M), Gosens (A)

Negli altri due anticipi Udinese-Inter 0-0, mentre a Roma all’Olimpico, la squadra giallorossa vince soffrendo una partita rocambolesca per 4-3 contro lo Spezia, con un gol al novantaduesimo di Lorenzo Pellegrini

 

CLASSIFICA SERIE A TIM: MILAN CAMPIONE D’INVERNO

 

Posiz.SquadrePuntiGVNPGFGSDRAndamento
1Milan43191342392217
VPVVP
2Inter41191252452322
VPNVN
3Roma3719114441329
VVNPV
4Atalanta36191063442321
VVVNV
5Napoli34171115401624
NVPVV
6Juventus3317962351817
PVVVP
7Lazio311894530255
PNVVV
8Sassuolo301886431274
VPVPN
9Verona271876522175
PVNVP
10Sampdoria23187292829-1
PPVPV
11Benevento22196492336-13
PVPPN
12Fiorentina21195682030-10
NPVPV
13Bologna20185582431-7
NNNPV
14Udinese18194692028-8
PNPPN
15Spezia18194692636-10
PVVNP
16Genoa15183691830-12
VNPVN
17Cagliari141835102336-13
PPPPP
18Torino14192892837-9
VNPNN
19Parma13182791434-20
PPPPN
20Crotone121933132243-21
INT6 – 2CRTPPPVP