Legambiente e Gruppo Unipol presentano la nuova partnership Restituite alla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli tre importanti opere d’arte di artisti napoletani

Legambiente e Gruppo Unipol presentano la nuova partnership

Restituite alla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli
tre importanti opere d’arte di artisti napoletani

Appuntamento domani 28 novembre alle ore 16 presso la Chiesa Sant’Aniello a Caponapoli a Napoli con il convegno “Bellezza e resilienza. Vicino all’ambiente, vicino al territorio”

Gruppo Unipol e Legambiente rinnovano il protocollo d’intesa di Bellezza Italia, il proget­to per il recupero delle aree degradate del territorio italiano. Con nuove priorità: come la ricerca di strumenti e strategie per affrontare con resilienza le sfide poste dal cambiamento climatico e l’identificazione di politiche att­ive per sensibilizzare sulle tematiche ambientali in sinergia con altre realtà del territorio italiano.

L’appuntamento è martedì 28 novembre 2017, alle ore 16, nella Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli, a Napoli, la cui valorizzazione è stata finanziata proprio attraverso la campagna Bellezza Italia.

Per l’occasione, grazie anche all’impegno della Soprintendenza all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Napoli e della Curia Arcivescovile di Napoli, saranno restituite alla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli tre importanti opere d’arte, nell’intento di ricostituire il contesto storico, culturale e religioso originario dell’edificio di culto sorto nell’area della murazione dell’acropoli della Neapolis greca, oggi una delle più significative testimonianze della peculiarità del centro antico di Napoli. Le opere tornano così nella loro collocazione originaria dopo quasi mezzo secolo.

Saranno presenti: Rossella Muroni, Presidente Legambiente nazionale; Pierluigi Stefanini, Presidente Gruppo Unipol; Paolo Ricci, Professore Ordinario di Economia aziendale, Università Federico II; Ugo Leone, Docente di Politica dell’ambiente, Università Federico II; Michele Buonomo, Presidente Legambiente Campania; Luciano Garella, Soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Napoli.

Seguirà aperitivo.