LIBRERIA “MALÍA” : LA RIVOLUZIONE CULTURALE DELLE DONNE CASERTANE

Caserta. Si e’ tenuta oggi, domenica 28 febbraio 2021, l’inaugurazione della Libreria ” MALIA”  in via Gemito.

Un vero e proprio evento no stop che si concludera’ questa sera alle ore 19.00 e al quale, con il rispetto delle norme anticovid, stanno partecipando cittadini ed esponenti prestigiosi dell’ambiente culturale e letterario casertano. Tra questi l’Assessore alla Cultura del Comune di Caserta Lucia Monaco,  il Maestro Tony Tammaro, gli Autori  Ignazio Senatori, Elena Coccio, Maria Carmela Polisi.

Tra i presenti , in rappresentanza della Commissione pari opportunità’ del Comune di Caserta , la Presidente Drusilla De Nicola e la Prof.ssa Giovanna Paolino, Componente della Commissione .

La Libreria Malia  ha come pilastro la Casa Editrice Spring, autentica eccellenza casertana,  nata nel 1999,  che ha pubblicato circa trecento titoli. Manuali, racconti, romanzi, storia, tradizioni, poesia: la Spring ha incrociato le storie di tanti autori e ha accompagnato le giornate di molti lettori.

Nel 2017 la Spring cambia gestione e raccoglie la sfida della modernità, per un rinnovamento che tenga insieme modernità e tradizione, nuove tendenze e vecchi piaceri.
Nuove idee, nuovo progetto, stesso bagaglio di esperienze.

Nel 2021 lancia una nuova sfida, Malìa, una libreria indipendente dedicata alle donne, un’officina di idee, luogo di incontro e confronto sulle tematiche di genere e autodeterminazione delle donne da zero a cent’anni, accomunate dall’amore per la lettura, la scrittura, l’arte, la conoscenza, la bellezza e convinte che la rivoluzione è donna.

A volere fortemente questo progetto donne coraggiose e determinate che,in piena pandemia, hanno osato aprire le porte della Cultura con lo slogan ” Paura non abbiamo”, ovvero Eliana Riva, Maria Russo e Antonella D’Andrea.

La nostra casa editrice- spiegano- ha scelto di non ricevere alcun contributo dagli autori dei libri che pubblichiamo: ma questa linea di marketing ha imposto, altresi’, una selezione radicale dei testi da pubblicare, opere della cui validita’ culturale siamo fortemente convinte“. 

Ma Malia-cioe’, l’incantesimo della donna  e non  a caso della cultura- e’ una libreria che si pone  nell’amorfo panorama culturale casertano come  luogo di incontro su tematiche di genere e autodeterminazione ” delle donne da zero a cento anni”.

La libreria non e’ solo un punto vendita dei libri  della Spring e  di altre case editrici ma e’ anche un accogliente salotto culturale nel quale avviare letture o discussioni e dibattiti.

Insomma, in questo momento grigio di pandemia , la libreria Malia si colloca come una autentica roccaforte culturale nella quale i libri diventano beni di prima necessita’, pane dell’anima e nutrimento spirituale.