Maddaloni. Cronaca di una giornata al Pronto Soccorso

Vi raccontiamo oggi la testimonianza della signora M. che ha avuto la sventura di cadere e farsi male in quel di Maddaloni in un tranquillo sabato di ottobre. La signora, anziana, subito soccorsa dai familiari, giunge nella giornata di sabato al Pronto Soccorso di Maddaloni. Fatta l’accettazione le viene comunicato che i macchinari della radiologia non sono attivi per cui dovrà recarsi, per le radiografie del caso, al vicino ospedale di Marcianise. La signora viene accompagnata dai familiari a Marcianise, dove continua l’odissea ospedaliera. Il Pronto Soccorso è strapieno, la sua attesa sarà di quasi 3 ore per conoscere la sua situazione a seguito della caduta e non è la sola.

In entrambi gli ospedali si lavora da tempo arrancando a causa di personale sottodimensionato e carente. Il settore pubblico soffre di queste mancanze e non riesce a soddisfare la domanda ed essere efficiente e tempestivo nel giusto modo, nonostante gli sforzi. A ciò si aggiunge il degrado in cui versano le strutture, che necessitano manutenzione.