Maddaloni. Estate soli…dale A.Na.Vo. 2019

Anche quest’anno, dal 15 giugno al 15 settembre l’Associazione di Volontariato A.Na.Vo. ha realizzato le attività dell’”Estate soli…dale”, il progetto destinato a giovani e famiglie del territorio maddalonese che vivono in stato di disagio sociale, articolato in una serie di iniziative, coordinate tra loro, finalizzate ad offrire occasioni di svago con finalità educative. La storica Associazione di volontariato maddalonese, che quest’anno compie 25 anni di attività, ha mantenuto l’appuntamento estivo che si ripete da numerose estati a questa parte, proponendo occasioni di crescita e maturazione civica per i giovani maddalonesi e per le loro famiglie. Nata con lo scopo di evitare che il periodo estivo diventiun ulteriore momento di emarginazione per i ragazzi meno fortunati, l’iniziativa si è anche concentrata in attività mirate a promuovere il senso dei valori, la cultura della non violenza e ilrispetto delle Istituzioni. Grazie all’impegno dei volontari dell’A.Na.Vo., persone disponibili a dedicare agli altri le loro preziose energie umane e professionali, i ragazzi che hanno partecipato al progetto, hanno partecipato a laboratori, giornate in piscina e tornei sportivi. Insieme alle famiglie hanno frequentatopiscine e parchi acquatici con lo scopo di creare un clima di facile predisposizione alla comunicazione tra figli e genitori, imparando che con la gentilezza e le maniere educate si vive meglio con sé stessi e con gli altri. Con i volontari, psicologi e animatori sociali, hanno preso parte ai laboratori educativi sul riciclaggio e sulla gestione delle emozioni imparando come controllare paure e aggressività e come comportarsi per rispettare l’equilibrio e l’igiene del territorio in cui vivono. Lezioni di arti marziali e di manipolazione ceramica, gestiti con il supporto di espertiparticolarmente generosi, hanno impegnato i piccoli “girasoli”, così si chiamano i bambini che frequentano il Centro di Aggregazione dell’A.Na.Vo., in momenti costruttivi ma anche piacevoli. Importanti per la loro educazione “civica” sono state, poi, le passeggiate per sensibilizzarli verso la natura e le bellezze paesaggistiche ed architettoniche del territorio in cui vivono. Le volontarie del museo civico li hanno introdotti anche alla conoscenza dei principali monumenti di Maddaloni facendoli appassionare alla storia della loro città. Grazie alla collaborazione attivata dall’A.Na.Vo. con la scuola “Brancaccio” e il liceo scientifico “Cortese” di Maddaloni, i ragazzi e i volontari hanno avuto a disposizione gli spazi attrezzati che hanno reso ancora più agevole lo svolgimento delle attività previste dal progetto.