Maddaloni. Giordano chiede le dimissioni dell’assessore Ventrone

Pasquale Giordano, oggi direttore artistico della pro Loco “San Michele”, lontano dalla sua città per impegni lavorativi, si rammarica per la grande assente di questa stagione: un’ estate maddalonese per chi rimane in città, per chi rientra dalle ferie o in attesa di partire, per provare ad attrarre persone su un territorio ricco di storia, arte e cultura e far ricominciare girare un’economia in ginocchio. sarebbe bastato, dichiara Giordano, chiedere collaborazione alle associazioni e alla pro Loco San Michele stessa, che comunque ripartirà con il suo impegno per la città in autunno.

Riportiamo il suo amaro sfogo:

È….state in città a morire tanto loro sono in ferie.
Che peccato.Un’assessore allo spettacolo che non prepara nessuna manifestazione.
Una festa di S. Michele che sarà come quella degli ultimi anni, l’ultima volta si sono presentati i cittadini in via de Curtis per i fuochi artificiali di chiusura della festae non hanno trovato niente.
Infine, la Pro loco di piazza Matteotti che non organizza uno spettacolo da almeno cinque anni. Ma come ha fatto Maddaloni a ridursi così?

In tutto questo vuoto c’è una pro loco San Michele che ha promosso varie manifestazioni attirando circa 10 mila presenze per ogni evento e soprattutto senza prendere nessun soldo comunale. Tutto questo non andava bene.
ASSESSORE VENTRONE, PER IL BENE DELLA CITTÀ LEI DOVREBBE DIMETTERSI.
A MENO CHE…..NON SCELGA DI ESSERE AUTONOMA E NON OSTAGGIO DELLA SUA STESSA MAGGIORANZA. SECONDO ME FAREBBE UNA BELLA FIGURA.
MI RACCOMANDO QUANDO SARÀ INSIEME A TUTTI NEL CORTEO DELLA PROCESSIONE LO GUARDI BENE SAN MICHELE E GLI CHIEDA SCUSA.
L’ ultimo parola la scrivo al PRESIDENTE RICCIO: SI DIMETTA ANCHE LEI!” Pasquale Giordano.