Maddaloni. I dipendenti della società di pulizie degli immobili comunali lamentano carenze da parte della società Clear Srl

Il personale incaricato della pulizia degli immobili in carico al comune di Maddaloni è composto da poco meno di 20 persone. Da tempo queste persone si occupano della pulizia e dell’igiene degli immobili comunali, uffici comunali, biblioteca ed altri locali) , lavorando per poco più di 2 ore al giorno e di conseguenza con una paga, certamente non alta e non adeguata ai costi della vita attuale, seppur  proporzionata, probabilmente, al numero di ore che svolgono. Ma non è questo che sai vuole evidenziare, bensì lamentele giunte alla nostra redazione in merito a carenze ed inadempienze da parte della società che ha in affido fino al 31 dicembre questo incarico. Inefficienze che si sono perpetrate negli anni e alle quali non sono mai stati apportati correttivi.

I dipendenti evidenziano in primis che il loro lavoro non si svolge in sicurezza: nessuno di loro svolge le proprie mansioni con un abbigliamento adeguato, nessuna divisa, scarpe antiscivolo e guanti neanche a parlarne, nessun cartellino identificativo. Eppure hanno accesso ad uffici in orari in cui il personale non è presente: andrebbero quantomeno identificati!

Non solo: hanno dichiarato che il materiale che viene loro fornito è scarso in qualità ed in quantità. Pertanto, spesso e volentieri, hanno acquistato di tasca propria detersivi, stracci, spugne  e quanto altro potesse servire per igienizzare gli uffici. Mancano i supporti per i rotoloni così come mancano i segnalatori per i pavimenti bagnati. Le buste ugualmente sono in quantità inadeguata, per cui non si capisce come si possa fare una corretta raccolta differenziata.

Ricordano un tempo non lontanissimo in cui le cose funzionavano diversamente, ma , a dir loro, negli ultimi 15 anni, si è avuta una lenta ed inesorabile diminuzione delle forniture per loro, la qual cosa nnon li pone in condizione di poter operare con efficienza se non autotassandosi.