Maddaloni. Il Convitto apre la marcia della Pace a Caserta

Stamattina è partita dal Duomo di Caserta la XXV marcia per la pace che ha avuto come tema “I giovani per la pace”. La marcia ha seguito un percorso lungo alcune delle vie principali del capoluogo per poi concludersi in piazza Vanvitelli. Alla marcia ha partecipato una folta delegazione di studenti del Convitto Nazionale “Giordano Bruno” di Maddaloni, accompagnati  dal rettore Rocco Gervasio e dai docenti Papa, Schioppa, Merenda  e Pascarella che hanno diretto, come sempre, rispettivamente, le majorettes e gli allievi nelle performances musicali.

Hanno avuto l’onore proprio loro di aprire  la manifestazione con un pensiero estemporaneo di Marilena Cuccaro che ha giustificato la scelta del brano tratto  da “La vita è bella”. Dopo alcuni interventi delle altre scuole ha concluso il vescovo mons. Giovanni D’Alise che ha chiesto la replica dell’ esibizione ed ha preso spunto per il suo pensiero.

A questa importante iniziativa, promossa dal Comitato “Caserta Città di Pace”, in collaborazione con la Diocesi di Caserta, hanno aderito le scuole di ogni ordine e grado della provincia, le Comunità Islamiche, le Comunità straniere, le Associazioni laiche e cattoliche, gli Enti della provincia di Caserta, le Parrocchie, i gruppi ecclesiali e i Sindacati.

Una delegazione dei partecipanti è stata ricevuta, a conclusione della marcia,  dal Prefetto dott. Raffaele Ruberto.