Maddaloni: il ministro della Difesa Trenta in città

Si è discusso del futuro delle caserme a Maddaloni

In occasione  della presentazione del libro dell’on. Antonio Del Monaco, “Il politomane” nella caserma Magroni di Maddaloni, lunedì pomeriggio il ministro della Difesa Elisabetta Trenta è stata in visita nella città calatina. Alla presenza degli intervenuti e di tante autorità civili e militari l’ onorevole , intervistato da Alberto Zaza D’Aulisio ha illustrato il contenuto del suo nuovo lavoro, che ha come titolo un neologismo:il  politomane” .

Il politomane è  colui che vive un forte disagio che può sfociare in una vera e propria patologia  psichiatrica; alterna una  bipolarità con forti segni maniacali nella gestione e utilizzazione del potere, e una fase depressiva legata al timore di perderlo. Il suo legame con la politica è quindi di natura tossica, con una grave forma di dipendenza. La terapia indicata  è allontanarlo dal suo oggetto del desiderio, cioè dal mondo della politica, perché la sua personalità inquinata deve essere necessariamente curata lontano dal “palazzo”.

Al termine della presentazione c’ è stato un momento di confronto rispetto al futuro delle due caserme maddalonesi, un tempo molto attive e fonte di ricchezza per la città. Il sindaco di Maddaloni, Andrea De Filippo ha ricordato come da diversi anni si parli di riorganizzazione di queste strutture in funzione delle esigenze della città e delle varie ipotesi vagliate nel tempo. Oggi, come ha confermato anche il ministro, potrebbe finalmente concretizzarsi il progetto che prevede la realizzazione di una cittadella amministrativa, con l’ allocazione di uffici appartenenti a diversi enti locali nella struttura della caserma Rispoli, maggiormente deputata a questo ruolo anche per la sua posizione logistica. La caserma Magroni, invece, rimarrà sede delle attività dell’esercito, ospitando il comando e la SAC ( scuola di amministrazione e commissariato). Nei prossimi mesi sarà compito di una commissione tecnica valutare il progetto proposto dell’amministrazione e verificarne la fattibilità.