MADDALONI. “Io c’ero”, grande adunata di ex commilitoni presso la Caserma Magrone. Prevista anche il raduno nazionale dell’A.NA.CO.MI.

L’A.NA.CO.MI. e Atos Lugni organizzano il raduno nazionale dell’associazione e degli allievi del 25° Corso ACS del 1969.

MADDALONI – Sabato 27 aprile 2019, con inizio alle ore 9.30, avrà luogo il raduno Nazionale dei soci dell’A.NA.CO.MI. (Associazione Nazionale Commissariato Militare di cui è il presidente il Generale Corrado LAURETTA) a Maddaloni presso la Caserma Mauro Magrone, sede della Scuola di Commissariato (SAC), di cui è Comandante il Generale Francesco RICCARDI, e nella particolare circostanza si incontreranno anche gli ex allievi del 25° Corso ACS dopo cinquanta anni del loro arrivo a Maddaloni.

L’iniziativa, figlia dell’entusiasmo e del senso di appartenenza dei commilitoni desiderosi di incontrarsi a cinquant’anni di distanza dall’arruolamento, vedrà sicuramente la partecipazione commossa dei ragazzi di una volta, oggi uomini maturi ed affermatisi nei vari settori professionali, nonché nonni, che percorreranno con la memoria i momenti passati nella Caserma maddalonese. I raduni degli ex allievi che si incontreranno nella caserma in cui hanno condiviso esperienze, emozioni e sacrifici degli “anni che furono”, testimoniano l’autenticità dei valori con cui i “ragazzi di una volta” hanno vissuto l’esperienza “in armi”, per alcuni solo un ricordo, per altri una scelta che ne ha segnato la vita.

C’è Atos Giorgio Lugni dietro la macchina organizzatrice che ha messo in moto il primo ingranaggio di questo bel meccanismo che riporterà per un giorno i militari alla caserma Magrone, vera e propria eccellenza del supporto logistico alle operazioni del Nostro Esercito in ogni Teatro Operativo, Nazionale ed Internazionale. Tantissimi, nel frattempo, i messaggi che sono giunti al mitico Atos, già Presidente della sezione di Caserta dei Paracadutisti (A.N.P.d’I) che fanno presagire la buona riuscita dell’incontro anche a distanza di tantissimi anni (nella foto la cerimonia del 2 giugno al Monumento ai Caduti di Caserta con Atos Lugni e diversi reduci di El Alamein ora non più tra noi).

Infatti, era il 1969 quando gli allievi del 25° Corso ACS varcarono l’ingresso della caserma “RISPOLI” che hanno prestato servizio in questo prestigioso istituto. Il raduno avrà inizio con l’arrivo alla Caserma Magrone e la cerimonia dell’alza Bandiera. Nella sala Teatro i radunisti riceveranno il saluto del Comandante della Scuola e del Capo del Corpo, a cui seguirà una breve visita al Reparto Mezzi Mobili (che fornisce supporto logistico alle operazioni dell’Esercito nei Teatri Operativi).

Dopo il pranzo sociale, i partecipanti al raduno si trasferiranno a Valle di Maddaloni presso il sacrario per un omaggio a tutti i caduti con relativa commemorazione storica. La cerimoni si concluderà con l’Ammaina Bandiera. Le adesioni vanno inviate sulla mail dell’A.NA.CO.MI. – [email protected] allegando copia del documento di riconoscimento entro il 5 Aprile 2019. Le spese a carico del partecipante saranno versate in loco. Notizie di dettagli ai cellulari 331 9863760/347 1467212. E per ulteriori informazioni consultare l’ex luogotenente Atos Giorgio Lugni: cell. 339-3307559 oppure tel. 0823-351954, email: [email protected] .

Atos Giorgio LUGNI, conosciutissimo personaggio della vita cittadina casertana, nato a Gubbio il 14 gennaio 1949, è casertano di adozione dove vive da moltissimi anni. Sottufficiale dell’Esercito in quiescenza, è stato paracadutista militare nei primi anni settanta con brevetto n° 39760. È stato, dal 2002 al 2006, Presidente della sezione di Caserta dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia (A.N.P.d’I.). Il ragionier LUGNI è giornalista corrispondente di alcuni quotidiani cittadini, vanta un lunga e meritata militanza in seno al CONI, dove ha ricoperto, tra l’altro, l’incarico di arbitro nazionale di pallacanestro, benemerito dal 1993, giudice nazionale di atletica leggera e responsabile regionale corsi, coordinatore del meeting Mondiale del Sud (già World Formia meeting), Presidente del Comitato FIGC di Caserta dal 1991 al 1993, Segretario del Comitato Tecnico Organizzativo dei primi giochi mondiali militari del 1995.