Maddaloni. La nuova attrazione turistica è il fiume marrone

Ormai è ufficiale. A Maddaloni , e precisamente in zona Montedecoro, abbiamo una nuova attrazione turistica: il fiume di fango. Letto del fiume le strade della periferia est, le cui caditoie probabilmente non vengono pulite da tempi lontanissimi. E con le piogge torrenziali di questo periodo, una situazione climatica mutata negli anni a causa di tanti fattori, le strade diventano non percorribili e pericolose. La pioggia a scrosci e bombe d’acqua crea disagi di ogni tipo, ma uno dei maggiori rimane proprio questo. Uscire di casa diventa un’impresa difficile e rischiosa. Le tv giustamente parlano di Venezia, a volte si ricordano di Matera, ma qui non si sta meglio. Un giro nella provincia mostra ovunque lo stesso scenario apocalittico. Acqua mista a  fango che arriva alle caviglie se non di più. immondizia che galleggia come cadaveri. Eppure basterebbe poco per migliorare la situazione.