Maddaloni. Nasce “La voce di Montedecoro”

Da qualche mese i cittadini della periferia est di Maddaloni si riuniscono  per un confronto rispetto allo stato di degrado in cui versa il territorio. Da qui è nata l’esigenza condivisa di organizzarsi in un comitato spontaneo. L’11 ottobre ’19 si è costituito il comitato “La voce di Montedecoro” . L’obiettivo è quello di porre l’accento ai tavoli opportunamente dedicati della carenza di servizi pubblici essenziali che patiscono i cittadini che risiedono in zone certamente più defilate dal centro cittadino.Degrado ambientale da cui discendono problematiche igienico- sanitarie, incuria del verde pubblico, mancanza di sicurezza stradale, carenza di illuminazione, abbandono della villetta comunale, unico luogo deputato al gioco dei bambini della zona, inesistenza di segnaletica orizzontale e verticale, la mancanza di un semaforo funzionante in un punto strategico come quello dell’incrocio in via Sant’Antuono, sono solo alcuni dei motivi che hanno spinto i cittadini ad organizzarsi.  Sono stati scelti dei portavoce che avranno l’onere e l’onore di rappresentare le istanze dei cittadini. “La situazione finanziaria, non particolarmente florida del nostro Comune , dichiara uno dei portavoce , non può avere pessime ricadute sulla periferia. Anche qui vengono pagati i medesimi servizi e la medesima tassazione del centro storico. Siamo tutti figli della stessa Terra”. Gli organizzatori si sono dichiarati intenzionati a promuovere ogni iniziativa utile e necessaria volta a tutelare l’ambiente , la salute e la qualità della vita dei cittadini, in particolare agendo attraverso campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di tutti gli Organi Istituzionali che abbiano il potere di intervenire in maniera diretta  od indiretta per garantire la tutela al diritto alla salute dei cittadini e alla pubblica sicurezza. L’auspicio è che si possa creare una sinergia propositiva con le Istituzioni per la risoluzione diproblematiche non più differibili. L’ iniziativa rimane aperta a chiunque altro condivida i principi ispiratori del Comitato.