Movida violenta. Ragazza importunata, per difendersi rimane contusa

Caserta. Si torna a parlare della movida nel centro di Caserta per episodi di violenza che continuano a verificarsi. Questa vola protagoniste 4 ragazze ventenni di Maddaloni che avevano deciso di trascorrere la serata di venerdì in via Ferrante, cuore della movida del capoluogo.
Secondo il racconto delle ragazze, sono state avvicinate ed importunate da un giovane di Portico di Caserta, P. A. già noto per questi suoi approcci discutibili. Nel momento in cui una di loro ha tentato di allontanare il ragazzo in questione, sarebbe stata spintonata e buttata a terra per bene 2 volte, riportando un trauma alla mano destra. Il trauma è stato refertato dal pronto soccorso dell’ospedale “S.Anna e S.Sebastiano” nella notte tra venerdì e sabato con 3 giorni di prognosi.
Le ragazze, accompagnate dalle loro famiglie, si sono oggi rivolte allo sportello antiviolenza “Calatia rosa” di Clemente Di Crescenzo, per denunciare la violenza e chiedere supporto, affinché, anche attraverso il loro aiuto, si ponga un freno a questi episodi di bullismo e violenza.
Le famiglie procederanno ora anche per via legali, facendosi seguire anche dal legale dell’associazione che da anno si occupa di queste problematiche.