NAPOLI, rubano pistola a Guardia Giurata e scoppia il Caso

Borrelli (Verdi): "La Questura prevede il lavoro in coppia"

Nella città di Napoli il grave caso del furto di pistola ad una Guardia Giurata ha scatenato l’opinione pubblica e politica. È il caso dei Verdi che sono intervenuti duramente sulla vicenda.

Una circolare della Questura del 2018 – afferma Francesco Emilio Borrelli, consigliere dei Verdi – prevede che le guardie giurate lavorino in coppia per garantire maggiore efficacia al loro operato e maggiore sicurezza a loro stesse. Purtroppo, a quanto pare, non viene rispettata”. La notizia del furto riportata da “Il Mattino” specificava chiaramente l’area dell’accaduto, ovvero a Chiaiano, quartiere della città metropolitana. L’intervento dei Verdi, però, attacca duramente la posizione delle Agenzie di Vigilanza, che contravvengono alle misure imposte dalla Questura napoletana.

Ricordiamo i vari fatti di cronaca – continua Borrelli – che hanno visto come vittime le guardie giurate che spesso si trovano a lavorare in un clima di insicurezza dovuto all’operare in solitudine. Occorre che le agenzie – conclude – rispettino la circolare emanata dalla Questura al fine di evitare casi come quello che si è verificato oggi”.