NATALE A CASERTA: PRESENTATO IL CARTELLONE UNICO DEGLI EVENTI

È stato presentato stamani, presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, il cartellone
unico degli eventi natalizi della Città di Caserta, che per la prima volta ha visto uniti tutti
insieme il Comune di Caserta, la Reggia, la Camera di Commercio, Confindustria,
Confcommercio e Confesercenti, ovvero tutti i componenti del Tavolo per il Turismo. Alla
conferenza stampa erano presenti il Sindaco di Caserta, Carlo Marino, il Vicesindaco e
Assessore agli Eventi, Emiliano Casale, il Direttore della Reggia, Tiziana Maffei, il
Presidente della Camera di Commercio, Tommaso De Simone, il Presidente della
Sezione Turismo di Confindustria, Giovanni Bo, e rappresentanti di Confcommercio e
Confesercenti. Presente anche il Presidente del Consiglio Comunale, Lorenzo Gentile, e i
Consiglieri Pasquale Antonucci, Andrea Boccagna, Daniela Dello Buono, Roberta
Greco, Francesco Guida, Giovanni Lombardi, Rosaria Mona, Roberto Peluso,
Donato Tenga.
Nel corso della presentazione è stato illustrato tutto il ricco e variegato programma di
eventi che partirà domani, giovedì 7 dicembre, con l’accensione dell’albero di Natale di
Piazza Dante, a cura della Camera di Commercio e in programma alle ore 18, e la
rappresentazione della Natività, realizzata dal Comune in collaborazione con APS – Pro
Loco “L’Antico Borgo di Vaccheria”. Gli eventi promossi dal Comune seguiranno un filo
conduttore che sarà rappresentato dalla figura di Luigi Vanvitelli, nell’anno delle
celebrazioni del 250esimo anniversario dalla morte del geniale architetto. Il “tragitto” degli
eventi, infatti, è quello che collegherà il centro storico, in particolare il palazzo più
rappresentativo (Palazzo Acquaviva) e la statua di Vanvitelli nell’omonima piazza, con San
Leucio e Vaccheria. Nello specifico, il 16,17 e 23 dicembre e il 6 e 7 gennaio, dalle 17 alle
21, è previsto un percorso storico-teatrale con racconti visivi dell’epoca storica e
ambientazione musicale sulle note teatrali, musicali e culturali del ‘700, con proiezioni di
immagini sulla facciata di Palazzo Acquaviva e una voce narrante che le illustrerà. Negli
stessi giorni e negli stessi orari, a San Leucio ci sarà il Corteo Storico della Real Colonia di
San Leucio, con visite gratuite presso la Casa del Tessitore e il Museo della Seta. Un
grande ritorno è rappresentato quest’anno dal Presepe Vivente di Vaccheria, realizzato in
collaborazione con APS – Pro Loco “L’Antico Borgo di Vaccheria”, previsto dalle 17 alle 21
nei giorni 16 e 17 dicembre e 6 e 7 gennaio. Nel centro storico, poi, il 9,10,16,17,23,24,30
e 31 dicembre, dalle 18 alle 20, spazio ai teatranti di strada, con le vie animate da
performance teatrali itineranti. Il programma prevede anche spettacoli dal vivo mentre la
conclusione è fissata in Piazza Dante il 6 gennaio con un concerto. Per consentire a tutti di
raggiungere nella maniera più comoda e ordinata i luoghi in cui si svolgeranno gli eventi, il
Comune, in collaborazione con Air Campania, ha messo a disposizione una navetta
gratuita nei giorni 9,10,16,17,23,30 dicembre e 6 e 7 gennaio, dalle ore 16 alle 22, che
collegherà Piazza Vanvitelli con Piazza della Seta a San Leucio. Inoltre, dal 9 dicembre e
per tutti i week-end fino al 6 gennaio, si potrà parcheggiare nell’area mercato di Via Ruta
(dove ci sono 660 posti auto) pagando solo un euro e poi sarà possibile usufruire di una
navetta gratuita che condurrà i visitatori a Piazza Vanvitelli.
Per quanto riguarda la Reggia, da oggi 6 dicembre al 7 gennaio, dalle 17.30 alle 19, il
secondo cortile del Palazzo reale si animerà con il videomapping che approfondisce
l’aspetto umano di Vanvitelli. Spazio a musica e danza con l’associazione Jervolino e
l’Orchestra da Camera di Caserta, l’8, il 9, il 10 e il 26 dicembre. Inoltre, il gran ballo a

corte, a cura dell’associazione Società di danza Napoli e Caserta, il 20 dicembre, mentre il
6 gennaio in programma “Quadri di vita a Corte" a cura di Progetto Sonora e
dell'associazione Arabesque.
Dal 16 dicembre al 16 marzo, nelle sale della Quadreria, ci sarà, poi, la mostra "Nino
Longobardi alla Reggia di Caserta". Il 20 dicembre verrà presentato il volume Treccani
dedicato alla Reggia di Caserta alla presenza di Massimo Bray.
Spazio anche ai bambini con i laboratori educativi dell'associazione Terra Felix e di Opera
Laboratori. Tre le aperture straordinarie della Reggia di Caserta nel periodo natalizio: il 20
dicembre il Palazzo Reale sarà visitabile fino alle 23.15; il 26 dicembre e il 2 gennaio, di
martedì (giorno di ordinaria chiusura del Museo), dalle 8.30 con orari di chiusura
diversificati per il Parco Reale e il Giardino Inglese. Il Teatro di Corte sarà visitabile tutti i
giorni di apertura del Museo, grazie alla collaborazione del personale del Museo e del
progetto Aperti per Voi del Touring Club Italia. Già in corso, infine, la mostra "Le pietre e la
Reggia… Da Apricena a Caserta”.
Per quanto riguarda le luci natalizie nelle strade cittadine, la Confcommercio si occuperà di
installare le luminarie su Corso Trieste.
“Sono davvero felice – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – che quest’anno
siamo riusciti a mettere insieme tutte le realtà del territorio, realizzando un calendario di
eccellente qualità. Ogni volta ripeto questo concetto: da soli non si va da nessuna parte,
insieme siamo fortissimi. Abbiamo una grande occasione e sono certo che la città sarà
piena di visitatori fino al 6 gennaio”.
“È un grande risultato, – ha aggiunto il Vicesindaco e Assessore agli Eventi, Emiliano
Casale – tutti uniti siamo più forti. Finalmente la città di Caserta, con tutte le sue realtà, fa
sistema e adotta una nuova visione. Come Comune abbiamo messo in campo una serie di
eventi che ripercorre il genio di Luigi Vanvitelli, dando risalto ai luoghi della città in cui il
suo straordinario talento si è espresso nella maniera migliore. In più, oltre ai tanti
spettacoli in cartellone, abbiamo pensato a come garantire un’accoglienza ottimale ai
visitatori, con parcheggi e navette. Sono convinto che questo cartellone unico consentirà
di ottenere grandi risultati, con ricadute economiche importanti su tutta la città”.
“Felicissimi – ha detto il Direttore della Reggia, Tiziana Maffei – che venga proposto un
calendario condiviso delle attività natalizie. La Reggia di Caserta ha costruito un
programma che arricchisce la fruizione museale con aperture straordinarie e iniziative che
attraversano i diversi linguaggi dell’arte, senza tralasciare la valorizzazione del patrimonio,
come quello legato alla collezione Terrae Motus (in occasione dei 30 anni della sua
donazione da parte di Lucio Amelio al Museo) con la mostra di Nino Longobardi”.
“Gli eventi – ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio, Tommaso De
Simone – sono di ottimo livello, e hanno visto la collaborazione, come mai era avvenuto
prima, tra le istituzioni e le associazioni di categoria, che sono parte integrante di questo
cartellone. Stare tutti insieme permette di creare un effetto moltiplicatore importante,
promuovendo nella maniera migliore la città di Caserta e, più in generale, l’intero
territorio”.