Nicola Garofalo ( Caserta nel Cuore) mette il veto sulla candidatura A Sindaco di Pietro Falco

" Non posso accettare che un Candidato Sindaco non abbia fatto mai nemmeno un esperienza da Consigliere Comunale

Caserta. In un articolo pubblicato ieri sulla nostra testata abbiamo scritto del momento di crisi che sta attraversando la lista civica zinziana Caserta nel Cuore . Una lista quest’ ultima che in quattro anni è passata da essere una delle più’ votate dai cittadini alle elezioni amministrative del 2016 a praticamente svuotata da candidati che in molti casi hanno preferito cambiare aria.

In questi giorni poi la fuoriuscita da Caserta nel Cuore della Consigliera Comunale Emilianna Credentino è stata un po’ come la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ricordiamo a chi legge che la Credentino oltre ad essere una delle più’ votate della lista alle amministrative 2016 è stata senza nessun dubbio una vera e propria spina nel fianco per l’ amministrazione di Carlo Marino. In questi 5 anni infatti la consigliera comunale ha messo in campo un’opposizione incisiva e costruttiva.

A parlare di Caserta nel Cuore con la nostra redazione è stato il sempre verde Nicola Garofalo che del gruppo  zinziano è il rappresentante principale al consiglio comunale.

Non è certamente un buon momento – ha dichiarato – e’ chiaro che nella vita ognuno è libero di fare le proprie scelte . Emilianna è un elemento valido e saprà sicuramente cosa fare e da che parte stare . Stesso discorso vale – ha continuato il capogruppo consiliare- per l’ altro nostro giovane consigliere comunale Alessio Dello Stritto , ho letto che potrebbe anch’egli lasciare la nostra lista civica , ritengo anche Alessio una risorsa per la nostra città . Avremo modo di confrontarci nei prossimi giorni”.

Nicola Garofalo sembra avere le idee più’ chiare invece sul momento attuale che sta attraversando il centro- destra casertano : “Non me ne voglia nessuno – ha dichiarato a riguardo- ma davvero faccio difficoltà a capire . Dopo tanti anni di Politica attiva , non riesco ad accettare che qualcuno proponga come candidato Sindaco di coalizione in un Capoluogo di Provincia una persona che non ha la minima esperienza di quella che è la complicata machina amministrativa.

L’ allusione di Garofalo è chiaramente a Pietro Falco che sarebbe l’uomo in cima ai pensieri dell’ Onorevole Giovanna Petrenga di fratelli D’ Italia come proposta candidato Sindaco di coalizione.  

Tanto di rispetto per il papa’ di Pietro – ha concluso Garofalo- penso che il compianto Gigi Falco sia stato per la città di Caserta un ottimo Sindaco ma questo non basta . Amministrare è complicato , ancora in piu’ in questo momento particolare . Non posso accettare , pur stimando la persona, che un Candidato Sindaco non abbia fatto mai nemmeno un esperienza da Consigliere Comunale . Non me ne voglia nessuno ma è questo il mio pensiero”.