Nuovo governo M5S-Pd, Miccolo (Speranza per Caserta) chiude a Marino

CASERTA – Riceviamo e pubblichiamo di seguito la nota stampa del coordinatore di Speranza per Caserta, Michele Miccolo, relativa al nuovo governo e agli equilibri territoriali.

“Quando Speranza per Caserta ha scelto di sostenere il Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche dello scorso anno ci sono piovuti addossi gli improperi di tutta la sinistra casertana. Quando dopo il voto del 4 marzo, di fronte al rifiuto dell’arroganza renziana di aprire ai 5 Stelle, si arrivò alla formazione del governo giallo-verde, alle accuse di populismo si affiancarono quelle di fascismo. Speranza per Caserta è soddisfatta dalla formazione del nuovo governo tra 5 Stelle e Partito Democratico perchè rappresenta l’unica e vera azione politica antifascista messa in campo in questi ultimi 60 anni di storia repubblicana. Isolare la destra peggiore e compattare il fronte democratico era la scelta obbligata nella nuova fase politica della Repubblica. Speranza per Caserta in questi anni può orgogliosamente rivendicare di non aver mai cambiato idea senza chiedere nulla in cambio né ruoli, né promesse, né richieste di desistenza in vista delle consultazioni locali. Speranza per Caserta non cambia opinione su una amministrazione comunale targata Pd ma spostata a destra negli uomini (dal sindaco ex forzista Carlo Marino ai consiglieri comunali) e nelle idee (quelle solite della speculazione come dimostrano i ritardi su Puc e Macrico). Siamo stati, siamo e resteremo fino alla fine all’opposizione di questa amministrazione dannosa pronta fino all’altro ieri ad offendere ed insultare, oltre che a mal governare. Infine non cambiamo idea su chi, come il consigliere Antonello Fabrocile, dopo tanti improperi e insulti, si è ritrovato alleato dei 5 Stelle. A tal proposito ribadisco, a nome di tutto il movimento, la richiesta di sue dimissioni dal consiglio comunale per liberare un posto occupato abusivamente solo grazie alla collocazione di Fabrocile nelle liste elettorali di Speranza per Caserta.”