Nuovo “sciopero dello straordinario” del personale della Circumvesuviana, treni fermi e disagi per i viaggiatori.

Disagi per i molti pendolari magari anche da Caserta, a seguito dello sciopero nella circumvesuviana napoletana

“Troviamo stucchevole l’atteggiamento dei lavoratori della Circumvesuviana che hanno preso parte allo ‘sciopero dello straordinario’ di mercoledì 20 marzo. Il loro è un gesto irresponsabile e irrispettoso nei confronti dell’utenza che ha dovuto fare i conti con una nuova giornata di disagi. Chi rifiuta lo straordinario avanza pretese economiche esorbitanti. Dinanzi all’ovvio rifiuto della dirigenza di sottostare alle esose richieste, avanza il ricatto dell’astensione dallo straordinario. Oramai risulta difficile credere alla buona fede di questi soggetti”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Dinanzi ad un momento storico particolare dell’azienda, che richiederebbe ben altro atteggiamento, alcuni sindacati non trovano soluzione migliore che bloccare la circolazione. A breve la carenza di personale sarà risolta attraverso l’assunzione delle 350 unità del concorso Eav. Serve buonsenso e una prova di responsabilità. E’ inaccettabile che gli utenti paghino sulla loro pelle le beghe legate allo straordinario”.