Obbligo di green pass su treni, aeri e navi

Dal 6 Agosto entrerà in vigore l’utilizzo del green pass che dovrà essere mostrato obbligatoriamente per accedere in ristoranti, bar, cinema e in particolare modo sui mezzi di trasporto pubblico.

Pubblicità elettorale

Infatti per treni a lunga percorrenza, aerei e navi sono previsti controlli stringenti e multe salate mentre per autobus, tram e metropolitane l’accesso rimane libero.
Il certificato dovrà testimoniare la prima dose di vaccino effettuata o il tampone molecolare rapido effettuato 48 ore prima con risultato negativo o comunque una dichiarazione della guarigione dal Covid 19 nei sei mesi precedenti.
I controlli avverranno nel momento di salire a bordo e saranno istituiti dal personale, proprio come avviene attualmente per i documenti di imbarco e di identità. Chi dovesse esibire un certificato falso sarà multato e denunciato. Il green pass servirà anche al tracciamento qualora dovesse essere accertata la positività di uno dei passeggeri.
Come anticipato non sono previsti controlli su autobus e metropolitane.
La capienza sui mezzi pubblici secondo il Cts sarà diminuita in quanto l’80 per cento non è sufficiente a garantire il distanziamento su bus e metropolitane, anche in vista della riapertura delle scuole.
Come è noto, infatti, le lezioni torneranno in presenza da quanto si evince dalle dichiarazioni del premier Mario Draghi e di conseguenza per diminuire gli assembramenti nei mezzi saranno aumentate il numero delle corse.