OGGI L’ITALIA CHIAMATA A VOTARE | Le Amministrative 2019 anche in Campania

Avellino è l'unico capoluogo di provincia campano ad andare al ballottaggio con gli altri comuni delle province di Caserta, Napoli e Salerno

Questa volta tornano a votare 136 comuni in tutta Italia per il ballottaggio delle elezioni amministrative svolte il 26 maggio scorso.
I comuni nel dettaglio sono 124 con popolazione superiore a 15.000 abitanti e 12 con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti.

Di quei 124 comuni chiamati al ballottaggio, solo 15 sono capoluoghi di provincia: Potenza, Avellino, Ferrara, Forlì, Reggio nell’Emilia, Cremona, Ascoli Piceno, Campobasso, Biella, Verbania, Vercelli, Foggia, Livorno, Prato, Rovigo.

Il ballottaggio in Campania

In Campania il ballottaggio, forse il più feroce in tutta la penisola, è ad Avellino, dove la sfida è nel solo centrosinistra. Il secondo turno, però, è toccato anche ad Aversa, Capua, Casal di Principe, Castel Volturno, Bacoli, Casavatore, Casoria, Grumo Nevano, Nola, Baronissi, Capaccio Paestum, Pagani, Sarno e Scafati.

Per quanto riguarda l’unico capoluogo di provincia campano (Avellino), il ballottaggio è tra Luca Cipriano, candidato Pd, fermo dal 26 maggio al 32,5% e Gianluca Festa, candidato di liste civiche, fermo al 28,6%.

A questo punto i 3.648.485 elettori complessivi che anno votato al primo giro, su una popolazione di 4.406.443, in 4.431 sezioni elettorali, toccherà ritornare a votare per chiarire meglio la situazione politica che c’è tra centro-destra e centro-sinistra.

Quei 17 comuni campani delle province di Caserta, Napoli e Salerno determineranno la situazione politica al sud, insieme alla Basilicata.

Provincia di Caserta:

Aversa, Capua, Casal di Principe e Castel Volturno sono i quattro comuni casertani dove la situazione è comunque abbastanza feroce. Nei primi due comuni la sfida è tra centro-destra e centro sinistra. Nel primo caso (Aversa) si parla di “sfida tra i due Golia”: Gianluca Golia, candidato della Lega e Alfonso Golia, candidato del Partito Democratico. Nel secondo caso (Capua), invece, il faccia a faccia è tra Luca Branco, candidato del centrosinistra e Angelo Di Rienzo, candidato del centrodestra.

Provincia di Napoli:

Bacoli, Casavatore, Casoria, Grumo Nevano e Nola sono i cinque comuni napoletani arrivati al secondo turno. A Bacoli a contendersi la poltrona di sindaco sono Josi Gerardo Della Ragione, sostenuto da sole liste civiche e Nello Savoia, candidato e sostenuto da tutti gli schieramenti di centrodestra. Ma la situazione politica appare simile anche negli altri quattro comuni napoletani.

Provincia di Salerno:

Baronissi, Capaccio Paestum, Pagani, Sarno e Scafati sono gli ultimi cinque comuni salernitani arrivati al ballottaggio in Campania. Nel primo comune citato, stando alle fonti locali, la sfida appare abbastanza dura: Gianfranco Valiante con le sue 5 liste è al ballottaggio con Luca Galdi, sostenuto da altre liste civiche. In questo caso a farsi sentire è prevalentemente il civismo, che invece negli altri comuni sembra essere svanito o conteso tra i partiti.