Parcheggio IV Novembre e Biodigestore: Stefano Mariano FdI pronto ad attaccare Carlo Marino

FdI-Mariano: Mozioni di FdI in discussione nel Consiglio Comunale del 23/06/2020

FRATELLI D’ITALIA – COORDINAMENTO PROVINCIALE CASERTA
CITTA’ DI CASERTA

Finalmente dopo mesi di attesa nell’Assise Comunale che si terrà oggi, il Consigliere Stefano Mariano presenterà gli argomenti oggetto delle due Mozioni depositate nei mesi addietro.

La prima mozione, sottoscritta e condivisa anche dal Consigliere Comunale Roberto Desiderio di Forza Italia, tratta l’argomento del ripristino del precedente senso di marcia di Via Daniele e della riapertura del parcheggio di Piazza IV Novembre.

E’ sotto gli occhi di tutti il disagio causato dall’inversione del senso di marcia di via Daniele, le problematiche del traffico sono aumentate creando ingorghi nelle zone di intersecazione con conseguente pessima viabilità ed aumento del tasso d’inquinamento nelle due arterie principali della città di Caserta, via Roma e corso Trieste.
I consiglieri Mariano (FdI) e Desiderio (Forza Italia) auspicano fortemente il ripristino del vecchio senso di marcia, anche in considerazione della provvisorietà dell’ordinanza che ne ha modificato la portata.
Inoltre i Consiglieri chiedono anche l’immediata apertura del parcheggio di Piazza IV Novembre, uno stallo per le auto strategico per decongestionare il traffico nel cuore della città.

A questo si aggiunge anche un problema di legalità e sicurezza per i cittadini considerando lo stato di abbandono in cui versa la struttura diventata ormai terra di nessuno frequentata solo da spacciatori e homeless e sottoposta a continui danneggiamenti e furti.

Si mette in evidenza che la mozione in questione per la riapertura del parcheggio è stata presentata il 17/10/2018 con protocollo n. 106147 e che finora non era mai stata portata in Consigllo Comunale, ancora una volta si evince la palese noncuranza da parte di quest’Amministrazione nei confronti della cittadinanza.

La seconda mozione chiede la revoca del D.D. n. 486 del 06/04/2020 relativa all’assegnazione dello studio di fattibilità per la realizzazione di un impianto di compostaggio con recupero di biometano da 40.000 t/a nella cava D’Agostino località Mastellone.

Il consigliere Mariano porrà in evidenza che sulla questione del Biodigestore l’attuale Amministrazione Comunale avendo cambiato idea per ben quattro volte riguardo la localizzazione dell’impianto ha dimostrato di non essere capace di risolvere in modo serio la questione.

L’unica cosa di cui è stata veramente capace di fare è sperperare denaro pubblico in quanto ad ogni cambiamento di locazione è corrisposto l’esborso di decine di migliaia di euro per studi di fattibilità, progetti ecc.

Ad ulteriore dimostrazione di ciò l’affidamento dello studio di fattibilità del Biodigestore nella cava D’Agostino località Mastellone per la cifra di 35.000,00 euro, iva esclusa.

FdI-