Piano parcheggi fermo dal 2007, presentata interpellanza dai consiglieri Della Peruta e Vaccari

Gli interpellanti chiedono di sapere i mtici per cui la delibera di G.C. nr. 25 del 5 febbraio 2009, TUTTORA EFFICACE E VALIDA, non è stata ancora attuata.

SAN NICOLA LA STRADA – Con la forte espansione demografica di cui il Comune di San Nicola la Strada è stato interessato sin dagli anni ’90, si è sempre posto il problema relativo al “parcheggio delle auto”, considerato che il territorio cittadino, oramai quasi del tutto sottoposto a cementificazione, è di soli 4,5 kmq. e con 23.000 residenti.

A questa annosa problematica tentò, senza peraltro riuscirvi, l’allora Sindaco pro-tempo Angelo Antonio Pascariello che pensò di realizzarli tramite la cosiddetta “Finanza di Progetto”, prevista dal D.Lgs. 163/2006 modificato dal D.Lgs. 152/2008. La “Finanza di Progetto” è una forma che consente alla pubblica amministrazione, mediante diverse forme di cooperazione tra settore pubblico e privato, di affidare ad operatori privati l’attuazione di un progetto per la realizzazione di opere pubbliche o di pubblica utilità e per la gestione del relativo servizio. L’ex Sindaco Pascariello progettò numerosi nuovi parcheggi per un totale di 2.200 nuovi posti quasi del tutto interrati.

Le aree a parcheggio individuate da Pascariello erano 11: 1) due piani asservito al Centro Sportivo “A. Clemente”; 2) interrato Viale Carlo 3°; 3) interrato Zona Michitto 1; 4) interrato Zona Michitto 2; 5) interrato auditorium; 6) interrato Centro Sociale; 7) interrato Via SS. Cosma e Damiano; 8) interrato La Sapienza; 9) a raso Via Pizzo della Bufala; 10) interrato Largo Rotonda lato est; 11) parcheggio interrato asservito al Complesso Santa Maria delle Grazie. Per la loro realizzazione il Comune di San Nicola vi avrebbe fatto ricorso al piano generale dei parcheggi predisposto nel luglio del 2007 con il ricorso alla “Finanza di Progetto”. A tal uopo, l’ Ufficio Tecnico Comunale venne interessato per la redazione di due studi di fattibilità, di cui il primo (per la zona Michitto) ed il secondo (parcheggio interrato asservito al Complesso Santa Maria delle Grazie e parcheggio a raso asservito al complesso sportivo di Via L. D’Andrea). Venne anche individuato come Responsabile del procedimento l’allora dirigente del Settore LL.PP., ing. Lorenzo VALLONE.

Nell’ambito del programma delle opere pubbliche relativo all’anno 2008, la giunta comunale, presieduta dall’allora sindaco pro-tempore Angelo Antonio Pascariello, approvò il progetto definitivo dei lavori di realizzazione di un parcheggio asservito al complesso “Santa Maria delle Grazie”. Per i 920 mila euro occorrenti (questo il calcolo effettuato dall’ ufficio tecnico comunale) l’amministrazione avrebbe inoltrato apposita richiesta di finanziamento alla regione nell’ambito del piano generale dei parcheggi (L. 537/93, art.12 e LL.RR. 10/01 e 15/02). Il parcheggio di Santa Maria della Grazie avrebbe avuto 80 posti interrati per autovetture, le quali sarebbero entrate da Via Napoli e sarebbero uscite su Viale Europa, proprio nelle immediate vicinanze della scuola elementare eliminando così il traffico che quotidianamente si sviluppa lungo il Viale Europa con tutti i genitori che fermano le autovetture fuori qualsiasi rispetto del C.d.S. pur di accompagnare i propri figli a scuola, se fosse stato possibile vorrebbero entrare direttamente nelle aule dei loro figli.

Il servizio, che avrebbe avuto costi molto convenienti per gli utenti, sarebbe stato affidato in gestione ad una cooperativa di giovani di San Nicola. Dal 2007 ad oggi, tuttavia, nulla è stato fatto. Per questo motivo, i Consiglieri comunali del Gruppo Misto, Raffaele della Peruta e Tullio Vaccari, hanno protocollato, lunedì 9 settembre 2019 (prot. nr. 18379), una interpellanza indirizzata al Presidente del Consiglio Comunale, Fabio SCHIAVO, e per conoscenza al Sindaco Vito MAROTTA, relativa alla delibera di Giunta comunale nr. 25/2009.

Gli interpellanti, premesso quanto sopra detto, nell’ottica di un piano di ammodernamento e riqualificazione di un’area di proprietà comunale “… ad oggi non utilizzata e di un miglioramento del sistema parcheggi al servizio della collettività, i sottoscrittori, ritenendo doveroso dare seguito alla delibera in questione ad oggi NON REVOCATA e quindi VALIDA ED EFFICACE, interpellano il Sindaco per conoscere gli intendimenti circa la fattibilità della realizzazione delle opere di cui alla delibera di Giunta Comunale nr. 25 del 5 febbraio 2009 con conseguente conferma del mandato al Responsabile dell’area Tecnica di predisporre gli atti occorrenti alla emanazione del bando pubblico di “Finanza di Progetto” da parte della convenzionata “Stazione Unica Appaltante” (STU), ovvero di revocare la delibera in questione rappresentandone i motivi nella prima seduta utile del Consiglio Comunale….”.