Premio Bianca d’Aponte-Città di Aversa. Al via la 14esima edizione. Sul palco oltre le 10 finaliste ospiti Giovanni Block, Bungaro, l’Orchestra di Piazza Vittorio e tanti altri. Madrina della serata, Simona Molinari

Articolo di F.O.

Ieri, sabato 13 ottobre, nella bellissima cornice della sala Iommelli si è tenuta la conferenza stampa della 14esima edizione del premio Bianca d’Aponte-Città d’Aversa, il concorso per cantautrici italiane emergenti, dedicato alla memoria della giovane cantautrice aversana. Ferruccio Spinetti, il nuovo direttore artistico del festival e il padrone di casa Gaetano d’Aponte, insieme al sindaco di Aversa Enrico de Cristofaro, l’ assessore alla cultura Alfonso Oliva e il prof. Arcangelo Pellegrino in rappresentanza del Liceo Classico e musicale “Domenico Cirillo”, hanno presentato il programma della manifestazione che si terrà il 26 e il 27 ottobre presso il Teatro Cimarosa di Aversa.

Teatro che anche quest’anno ospiterà sul suo palco durante il festival, ospiti importanti come:Giuseppe Anastasi, Tony Bungaro, SesèMamà, Fausta Vetere, Kaballà, Rossana Casale, Carlo Marrale, Mariella Nava, Elena Ledda, Giovanni Block, nonché la vincitrice dello scorso anno, Federica Morrone. Importanti protagonisti della musica in Italia e che condivideranno la scena nelle due serate della kermesse musicale con le 10 finaliste del premio Bianca d’Aponte.

Saranno proprio queste 10 cantautrici provenienti da tutta Italia, le vere protagoniste della 14esima edizione del Premio Bianca d’Aponte. Scelte da una giuria di garanzia composta da alcuni dei più importanti nomi della scena musicale italiana, le dieci finaliste in gara sono: Argento da Brindisi con il brano “Goccia”; Roberta De Gaetano da Messina con “Va tutto benissimo”; Francesca Incudine da Enna con “Quantu stiddi”; Irene da Napoli con “Call center”; Kim da Padova con “Un cane e una moglie”; Meezy da Foggia con “Temporale”; Giulia Pratelli da Pisa con “Non ti preoccupare”; Chiara Raggi da Rimini con “Lacrimometro”; Chiara Ragnini da Genova con “Un angolo buio”; Elisa Raho da Roma con “Bello”. Inoltre, durante la serata ci sarà anche uno spazio per una proposta internazionale con Marina Mulopulos (che riceverà il Premio Bianca d’Aponte International 2018, espressione del Premio Andrea Parodi di Cagliari).

Madrina di questa 14esima edizione e presidentessa della giuria sarà Simona Molinari. La famosa cantante jazz, inoltre, canterà non solo alcune delle sue canzoni  ma anche “il bacarozzo re” uno dei pezzi della giovane cantautrice Bianca d’Aponte, alla cui memoria il premio è dedicato. Presentatori delle due serate saranno, invece, Max De Tomassi di Radio1 Rai e Carlotta Scarlatto.

Durante la conferenza stampa sono stati inoltre, rivelati anche i premi di questa 14esima edizione, alla vincitrice assoluta andrà una borsa di studio di 1000 euro offerta da DOC SERVIZI, comprensiva di iscrizione alla cooperativa, di consulenza e tutela. Per il Premio Fausto Mesolella la borsa di studio sarà di 800 euro.

Sono poi previste tre menzioni (miglior testo, migliore musica, migliore interpretazione) e diversi riconoscimenti esterni: quello dell’etichetta Suoni dall’Italia di Mariella Nava, con la proposta di un contratto discografico; quello di Soundinside Basement Records, con la realizzazione di un video live in studio, e quello del Virus Studio, chiamato “Premio ’Na stella” (titolo di una canzone di Mesolella), che metterà a disposizione due giorni in sala d’incisione per realizzare un brano con la produzione artistica di Ferruccio Spinetti.Infine in palio un tour di otto concerti, realizzato grazie a NuovoImaie (progetto finanziato con i fondi dell’art.7 L. 93/92).

In seguito, è stato poi spiegato nei dettagli il programma di questa 14esima edizione.

Il festival inizierà con una piccola anteprima il 25 ottobre. Dalle 10 alle 17, infatti, nella Sala conferenze dell’Hotel del Sole (Piazza Mazzini 27), ci sarà un seminario tenuto da Giuseppe Anastasi e Angelo Franchi, a ingresso libero, sul tema “La qualità della scrittura” (testi e musica).

Venerdì 26, la mattina alle 12 nell’Aula Magna del Liceo Classico e Musicale Cirillo (Via Corcioni 88) si terrà un incontro sui “Diritti connessi” in ambito musicale, tenuto da Emanuela Teodora Russo mentre in serata dalle 20 ci sarà la prima esibizione delle dieci finaliste. In veste di ospiti saliranno invece sul palco: Giuseppe Anastasi, Giovanni Block, Tony Bungaro, Ginevra Di Marco, SesèMamà, Federica Morrone, Fausta Vetere e Marina Mulopulos.

Sabato 27, invece, si partirà alle 11 con un incontro fra le dieci finaliste ed i giurati, moderato da Alessandra Casale nella Sala Caianiello (l’ex Macello, in Via Lennie Tristano 85) . Alle 12 invece ci sarà la presentazione del libro “La testa nel secchio” (Iacobelli Editore) di Gianfranco Reverberi, che sarà intervistato da Enrico de Angelis.  Alle 20, poi, al Teatro Cimarosa ci sarà la serata finale, al termine della quale verranno proclamate le vincitrici. Con la madrina Simona Molinari si esibiranno anche Joe Barbieri, Rossana Casale, Kaballà, Elena Ledda, Carlo Marrale, Bruno Marro, Mariella Nava e l’Orchestra di Piazza Vittorio.

Ricordiamo che l’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria. Inoltre, sempre all’ingresso del teatro sarà disponibile la compilation della 14^ edizione del Premio che il pubblico potrà ricevere in cambio di un’offerta presso il banco di EMERGENCY, cui sarà devoluto l’intero ricavato.