PRESENTAZIONE PROGETTO CON-TATTO ALLA BIBLIOTECA DIOCESANA DI CASERTA

Progetto per la promozione del benessere della famiglia, adulti giovani e bambini

CASERTA – Presentazione del Progetto CON-TATTO, alla presenza del Vescovo D’Alise di Caserta, Don Antonello Giannotti, gli assessori del Comune di Caserta Sparaco e Corvino, all’interno della biblioteca Diocesana a P.zza Duomo di Caserta.

Questi i principali interventi dei relatori. Apre il dibattito il Vescovo D’ Alise così “L’ impegno della Diocesi a risolvere probelmi sociali, puntando a fare crescere facendo interagire varie persone, scendere verso la crescita dei popoli, il progetto di cui si parla stamane esiste soprattutto per gli altri'”.

Prosegue il convegno Don Antonello Giannotti “Le radici dalla famiglia sono importanti, c’è il Magistero di Papa Francesco dietro questo progetto, come prenderci cura della fragilità, la CARITAS non si occupa solo delle famiglie in disagio economico, per fare la carità bisogna comunque tessere relazioni, grazie anche ai tre Istituti scolastici tra cui Maddaloni che hanno collaborato, un grazie all’ 8 per 1000 che ci finanzia“.

Presente anche l’assessore Sparaco del Comune di Caserta che prende la parola questo uno stralcio del suo intervento dopo gli ‘esponenti’ della diocesi “Il progetto è in linea con quello che facciamo nell’ambito sociale, con attenzione a quelle che sono le famiglie, ossia circa 1.900, abbiamo fatto questo progetto finanziato dalla Regione Campania, tra i ‘beneficiari’ ci sono 20 persone precettori del REI, cerchiamo di fare in modo che le famiglie non siano solo assistite ma possano uscire dalla condizione di povertà“.

L’ assessore Maddalena Corvino con delega alle Politiche di inclusione sociale, ha sfruttato ‘l’assist’ dell’assessore Sparaco rimarcando che “Il progetto tocca temi interessanti ed importanti che con il mio assessorato stiamo seguendo da molto tempo, oggi la famiglia vive una crisi propandare un’iniziativa che parte dalla famiglia è importante, abbiamo una sede di sportello delle politiche sociali che cerca di aiutare, un supporto ‘spirituale’ “.

Sciorinati durante il dibattito alcuni numeri sullo sportello di ascolto con un’età media di 52 anni con coppie che hanno bisogno ma anche disoccupati.

Intercettato anhce il Sindaco Marino il quale ha dichiarato che “E’ importante il tema della famiglia,fare rete con in sinergia con le istituzioni che costruiscono la porspettiva per i giovani dobbiamo rafforzare la comunità partendo dalla famiglia”.

Tra gli altri che hanno contribuito al progetto illustrato dal Vice Direttore Caritas Caserta, don Antimo Vigliotta, dal coordinatore del centro ascolto Diocesano, dr. Ugo Tuscolano, dalla coordinatrice progetto CON-TATTO, dr.ssa  Barbara Pacilio, dalla Psicoterapeuta familiare, dr.ssa Marina Scappaticci. Rappresenterà il mondo dell’istituzione scolastica la DS ITIS “Giordani” e membro della Commissione Pari Opportunità Caserta, la dr.ssa Antonella Serpico. La conclusione dei lavori è stata affidata al dr. Ferruccio Diodato, Servizio per la Promozione al Sostegno Economico della Chiesa Cattolica Italiana.

C’è uno sportello legale di ascolto c/o la CARITAS DIOCESANA a Caserta il meroledì dalle 17.00 alle 19.00, uno sportello famiglia sempre alla Caritas che riceve il martedi dalle ore 10.00 alle ore 12 ed il mercoledi’ dalle ore 17.00 -19.00, altro sportello famiglia c/o il Comune di Caserta ex Caserma SACCHI nei seguenti giorni: Lunedi dalle ore 17.00 alle 19.00 giovedi dalle ore 10.00 – 12.00 Venerdi dalle 17.00 alle 19.00 per tutti coloro che hanno bisogno di ulteriori info ecco di seguito alcuni ‘recapiti’ : [email protected], la pag facebook progetto contattocaserta, per parlare con un operatore c’è il cellulare 392 615 7663 sede CARITAS via S. Carlino n. 3 Caserta, il sito infine www.progettocon-tatto.it.