Presunto “ inciucio” tra un Presidente di Seggio e il Centro Destra. Interviene il Segretario Comunale

Caserta. Questa campagna elettorale sembra proprio non conoscere fine . Dopo i numerosi botta e  risposta sui social da parte dei candidati a Sindaco e quelli al Consiglio Comunale , la partita sembra essersi spostata nei seggi elettorali

Secondo fondati Rumors sembra che in un seggio elettorale il Presidente , agendo in modo scorretto e assolutamente contro ogni normativa  , stia dando ai rappresentanti di lista  del centro destra i nominativi delle persone che fino a questo momento non si sono recati a votare .

Naturalmente il tutto e’ assolutamente proibito dalla legge . Il Segretario Generale del Comune di Caserta, per porre un freno a questa gravissima violazione del trattamento dei dati personali e degli obblighi di imparzialità’ dei Presidenti ha diffuso la seguente nota scritta.

Oggetto. : trattamento dati personali
Ai Sigg.ri Presidenti delle sezioni elettorali del Comune di Caserta Loro sedi
alla Prefettura di Caserta
Città di Caserta Medaglia d’Oro al Merito Civile Il Segretario Generale ___________
In riferimento allo svolgimento dell’attuale turno di ballottaggio delle elezioni amministrative per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale della Città di Caserta, si ritiene utile segnalare alle SS.LL. la necessità di applicare correttamente le norme in materia di trattamento dei dati personali degli elettori iscritti nelle liste di sezione.
Su questa delicata materia il Garante per la protezione dei dati personali con provvedimento n. 96 del 18 aprile 2019 ha fornito precise linee di indirizzo in merito alla materia di cui trattasi.
Si richiama l’attenzione delle SS.LL. in particolare sulla scrupolosa osservanza del punto n. 5 del predetto provvedimento che, per comodità, si trascrive di seguito.
“5. Dati non utilizzabili
Non sono utilizzabili:
A) dati personali raccolti o utilizzati per lo svolgimento di attività istituzionali
Alcune fonti documentali detenute dai soggetti pubblici non sono utilizzabili a scopo di propaganda elettorale e connessa comunicazione politica, in ragione della specifica disciplina di settore. Ciò, per esempio, in relazione:
(omissis)
• alle liste elettorali di sezione già utilizzate nei seggi, sulle quali sono annotati dati relativi ai non votanti e che sono utilizzabili solo per controllare la regolarità delle operazioni elettorali (art. 62 d.P.R. 16 maggio 1960, n. 570);
• ai dati annotati nei seggi da scrutatori e rappresentanti di lista per lo svolgimento delle operazioni elettorali. Tali dati, se conosciuti, devono essere trattati con la massima riservatezza nel rispetto del principio costituzionale della libertà e della segretezza del voto, avuto anche riguardo alla circostanza che la partecipazione o meno ai referendum o ai ballottaggi può evidenziare di per sé anche un eventuale orientamento politico dell ́elettore;”
Certo di una fattiva collaborazione da parte delle SS.LL. nella scrupolosa osservanza di quanto su riportato, l’occasione è gradita per porgere distinti saluti.
Caserta lì, 17 ottobre ’21
Il Segretario Generale