Progetti di pubblica utilità e collocazione lavorativa al Comune di Casapulla

L'Amministrazione comunale lavora alla fase 2 del Reddito di cittadinanza

CASAPULLA – Il Comune di Casapulla, tramite i Servizi sociali, ha attivato tutte le procedure legate al Reddito di cittadinanza, tenendo presente la nuova disposizione prevista dal Ministero del Lavoro. L’assessore al ramo Marialaura Buro, in collaborazione con il collega di giunta Andrea Martusciello e le assistenti sociali del Comune, sta seguendo l’evoluzione del progetto.

«Stiamo lavorando – ha affermato la Buro – per attivare tutte le novità introdotte dal governo centrale e che interessano i percettori del Reddito di Cittadinanza. La fase 2 prevede, tra le altre cose, anche l’introduzione dei cosiddetti Puc, progetti di pubblica utilità. I beneficiari del sussidio potranno offrire la propria disponibilità per la partecipazione a progetti rivolti alla collettività.

A tal proposito stiamo già facendo dei colloqui conoscitivi. Inoltre, resta costante il contatto con gli uffici competenti per la collocazione lavorativa dei percettori del Reddito di cittadinanza».