Proteste dei residenti di via Cancello sul ponte Vapore

A breve il video esclusivo della manifestazione

Maddaloni. Un anno è trascorso e la città di Maddaloni continua ad essere divisa da tutta la zona di via Cancello e strade limitrofe. I residenti della zona, tra i quali molti anziani, stufi della situazione , stamane sono scesi in strada per protestare contro questa situazione ormai insostenibile. La magistratura, nel febbraio 2020 ha sequestrato definitivamente il ponte per la sua pericolosità. il ponte va abbattuto e ricostruito per essere realizzato in piena sicurezza. I lavori, di competenza delle ferrovie, finalmente sono partiti il 18 gennaio. Si sono fermati dopo poco più di 15 giorni. In questo anno i disagi dei residenti sono incalcolabili: le attività commerciale, già piegate dal covid, hanno avuto questa ulteriore batosta; i residenti per un anno hanno dovuto fare giri di km anche solo per raggiungere una farmacia; nessun passaggio pedonale alternativo ha consentito almeno il transito dei pedoni o delle bici, mezzo privilegiato dagli anziani abitanti della zona. Questo giusto per citare alcuni dei problemi  che hanno interessati i residenti della zona e non solo.

Stamane una folta rappresentanza ha attivato una protesta sul ponte, minacciando di bloccare strade prima e stazione poi. Sul luogo prontamente è intervenuta una squadra del locale comando di Polizia, che ha dialogato con i manifestanti ascoltando le loro istanze. Gli ispettori Piscitelli e Tagliafierro si non messi in contatto con i responsabili della ditta che ha in gestione il cantiere. Il cantiere non è bloccato, ma a causa di tubi del gas che vanno rimossi, e per la particolare tipologia del lavoro da eseguire, si sta realizzando una struttura prefabbricata che sarà poi installata. I lavori del ponte sono anch’essi in smart working.

I residenti, stanchi, diffidenti e sfiduciati, hanno accettato la risposta, seppur delusi, e si sono dati appuntamento tra 15 giorni per verificare lo stato dell’arte. Altrimenti anticipano nuove proteste.

A breve saraà disponibile il video esclusivo di Belvederenews con le interviste ai manifestanti.