Pusher gambiano arrestato per spaccio alla Rotonda, condannato ad un anno e subito scarcerato

Al cittadino del Gambia è stata anche comminata una multa pari a 2.000 euro che sicuramente non pagherà in quanto nullatenente.

SAN NICOLA LA STRADA – Sembra non avere fine, al lato ovest della Rotonda di San Nicola la Strada, lo spaccio di sostanza stupefacenti fra i pusher della piazza di spaccio sannicolese ed i giovani che ora arrivano anche da Caserta, segno che la notizia che alla Rotonda si spaccia facilmente ha travalicato anche il territorio cittadino. Nel corso di lunedì, 11 settembre 2019, gli agenti della Squadra Mobile di Caserta, guidata dall’attivissimo dirigente Luigi RICCIARDI, hanno colto in flagranza di reato e quindi arrestato un cittadino del Gambia per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli agenti della Squadra Mobile, autori dell’arresto, erano di servizio nella zona della Rotonda, oramai divenuta una vera e propria piazza di spaccio all’altezza di Scampia, quando hanno notato l’arrestato in compagnia di un giovane risultato poi essere di Caserta che stavano contrattando il prezzo di una dose. Hanno così potuto chiaramente vedere che il giovane consegnava una banconota al pusher e che quest’ultimo si allontanava per andare a prendere qualcosa nei cespugli della Rotonda.

È stato a questo punto che gli agenti si sono qualificati e sono intervenuti sequestrando un pacchetto di sigarette che il pusher aveva prelevato dal cespuglio. All’interno del pacchetto di sigarette i poliziotti hanno trovato 30 grammi di stupefacenti: hashish e marijuana. È scattato immediatamente l’arresto per il giovane gambiano che è stato tradotto in carcere in attesa del rito per direttissima. Il giovane gambiano, risultato incensurato è stato condannato dal giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ad una pena di 1 anno, con pena sospesa ed a pagare una multa di 2.000 euro. A distanza di 24 ore dall’arresto e dal processo il delinquente è tornato in libertà e, siamo convinti, che tornerà a far parlare di se. Uno speciale plauso agli uomini ed alle donne della Squadra Mobile di Caserta ed al suo dirigente dr. Ligi Ricciardi per il diuturno lavoro in difesa della collettività.