Qualità della vita, altra stroncatura per Caserta: per il Sole 24ore è 100° su 107

È uscito in questi giorni il report annuale de Il Sole 24ore sulla qualità della vita nelle province italiane. E, come in quello stilato da ItaliaOggi con La Sapienza di Roma, si tratta di un’altra stroncatura per Caserta.

Adriana 640×300

La nostra provincia perde infatti altre 6 posizioni, piazzandosi al 100° posto su 107, e confermandosi la peggiore della Campania.

In particolare risaltano in negativo i risultati nel sociale, nell’ambiente e nella sicurezza. Caserta occupa infatti il 1° posto assoluto nell’indice di criminalità, e nonostante qualche miglioramento nei punteggi (come per esempio le piste ciclabili o ICityRank) risulta solo 103° nella graduatoria ambiente e servizi.

Si piazza, inoltre, in fondo alla classifica alle voci spese per il settore culturale e qualità di vita dei giovani e delle donne.

Un dato, quest’ultimo, che dovrebbe far riflettere molto a fronte, invece, di un +10% alla voce start-up ed imprese giovanili.

Segno di un territorio che pullula di talento e voglia di fare, ma che non riesce ad offrire sostegno ed opportunità all’intraprendenza dei giovani. E infatti il 33% nella fascia 15-29 anni continua ad essere nel limbo Neet, cioè di chi non studia e neppure lavora.