Real Sito di Carditello: al via il recupero delle meridiane

Il Real Sito di Carditello, fiore all’occhiello dei Borbone, uno dei tanti disseminati nell’antica Terra di Lavoro, da qualche anno ha realmente voltato pagina, lasciandosi alle spalle sciatteria, disorganizzazione, abbandono ed altre deplorevoli situazioni che lo avevano minato e che comunque gli hanno inferto colpi difficilmente rimarginabili.

Nel quadro di una continua operazione di restauro va inserito il recupero delle meridiane del complesso borbonico. Sono operativi, infatti, i fondi PON FESR 2014-2020 che mirano alla realizzazione di lavori di restauro e di valorizzazione, affinché si possa recuperare alla frizione dei tanti visitatori Carditello, un bene culturale unico nel suo genere. In quest’ottica sono previsti ulteriori finanziamenti per la rifunzionalizzazione degli ambienti e per ulteriori interventi di restauro e finanziamento.

L’intervento di restauro sarà effettuato dal raggruppamento di ditte aggiudicatario, composto da Ada Restauri, RCR-Recupero Consolidamento Restauri e Intec. La direzione dei lavori è affidata all’arch. Giuseppina Torriero, della Soprintendenza di Caserta. L’auspicio è di lavorare in stretta collaborazione al fine di programmare nel miglior modo possibile i lavori di restauro e di aumentare qualitativamente passo dopo passo l’offerta culturale-turistico per studiosi e visitatori.