Recale, cantiere igiene urbana. L’attacco della Fiadel al Comune

Quanto accaduto sul cantiere r.s.u. di Recale è a dir poco vergognoso

Recale. Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota a noi pervenuta dalla sgla sindacale Fiadel .

Quanto accaduto sul cantiere r.s.u. di Recale è a dir poco vergognoso.

Ormai il settore dei rifiuti nella Provincia di Caserta sembra davvero fuori

controllo.

Si è giunti al punto che un Comune, in appena due ore, si preoccupi di convocare una riunione, per giunta telefonicamente, invitando una ditta  dei rifiuti ed un solo sindacato, forse quello più simpatico, per effettuare il  passaggio di cantiere dei lavoratori da un’azienda all’altra.

La cosa inquietante è che a questa riunione, “stranamente”, la Fiadel non viene convocata, nonostante sia rappresentata dai lavoratori, nessuno ci avvisa dell’imminente cambio di azienda, se non i lavoratori che stupiti e inermi  assistono ad una vera e propria azione di prepotenza compiuta dal Comune di Recale.

Abbiamo provato ad interpretare quest’atto scellerato compiuto sicuramente da

qualche irresponsabile, ed abbiamo dedotto i motivi che, secondo noi, hanno

causato l’esclusione della Fiadel al tavolo istituzionale. Motivi che saranno

certamente approfonditi nella riunione, che auspichiamo si terrà prima possibile,

chiesta alla I.T.L. di Caserta.

 

Non siamo più disposti a tollerare questo tipo di atteggiamento da parte delle

Amministrazioni Comunali, per cui, ogni atto “fuorilegge” sarà segnalato alle

autorità preposte, senza alcun indugio, come sarà senz’altro segnalato alla

Fise/Assoambiente l’atteggiamento tenuto dalla società che ha ereditato

l’affidamento per la raccolta rifiuti nel Comune di Recale.

Per Noi non esistono mezze misure, chi sbaglia PAGA!