REGGIA DI CASERTA, INTERROTTE LE RELAZIONI SINDACALI

Si sono svolti alcuni incontri per quel che concerne la direzione e la dirigenza di quella che è la Reggia di Caserta, ed alcune sigle sindacali, in seguito allo svolgersi dell’Assemblea Generale dei Lavoratori, la quale si è tenuta nella giornata del 23 febbraio 2021, le scriventi Organizzazioni Sindacali comunicano l’interruzione delle relazioni sindacali a livello di istituto e chiedono di dirimere le controversie emerse a livello regionale.

Più volte le OO.SS. (organizzazioni sindacali), hanno tentato, a più riprese, attraverso spazi di mediazione, di risolvere le vertenze derivanti da cattive interpretazioni da parte della dirigenza della normativa di riferimento che hanno cagionato forti disagi ai lavoratori.

 

La costante disapplicazione sia di accordi sottoscritti in sede locale che di Ordini di Servizio diramati dalla stessa Amministrazione, ha determinato una pericolosa caduta dell’efficienza dell’azione amministrativa.

Si  rilevata la totale mancanza di volontà da parte di questa dirigenza di voler porre rimedio ai disagi dei lavoratori e alle irregolarità già evidenziate ai vertici ministeriali e ai sindacati nazionali, le scriventi Organizzazioni sono costrette ad interrompere le relazioni sindacali demandando ad un altro livello la risoluzione delle controversie.

Queste le segreterie delle sigle sindacali, che hanno partecipato agli incontri

CGIL Gaetano Trocciola

CISL Luigi Mottola

UIL Angelo Donia

FLP Mario Squillino

UNSA Raffaele Vallone

USB Luisa Guerra