Riattivato il Mulino Porta di Castello di Sopra a Gragnano

Verdi: “Recupero strutture storiche delle aree rurali rappresenta un’ottima notizia per il tessuto economico del territorio”

“Venerdì mattina abbiamo partecipato alla cerimonia per la riattivazione del Mulino Porta di Castello di Sopra a Gragnano”.

Questa struttura “in pietra molto antica” è “di grande pregio storico”. In essa infatti è “possibile ammirare da vicino la bellezza architettonica dei canali e dell’acquedotto”.

Il luogo nel quale poter ammirare da vicino queste bellezze del passato,  “fa parte della ‘Valle dei Mulini” , luogo nel quale “è possibile comprendere il funzionamento dei canali di scarico che alimentano altri due costruzioni simili, il Grasso e il Fusara”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Il recupero e la valorizzazione di queste strutture rappresenta un’ottima notizia per l’intero tessuto economico del territorio. Al di là dell’importanza sul piano storico bisogna puntare a creare un indotto turistico con la pubblicizzazione di questi splendidi luoghi, pienamente rappresentativi di pezzi importanti della nostra storia”.

Il Consigliere Borrelli, infine, si augura che questo esempio possa essere seguito anche da altre regioni nelle quali esistono strutture di altrettanto valore culturale e storico.