Roma: prende fuoco l’Ospedale San Pietro, trasferiti 400 pazienti

di Marco Natale

Nel corso della notte appena trascorsa, più precisamente alle 4:45 un incendio di notevoli dimensioni è scoppiato all’interno dell’Ospedale San Pietro di Roma. Secondo quanto appreso, sembrerebbe che le fiamme siano state dovute ad un corto circuito del generatore che era usato all’interno del blocco operatorio. I vigili del fuoco, prontamente intervenuti sul posto sono riusciti a domare le fiamme. I problemi più gravi sono stati causati dal fumo che si è diffuso anche nel reparto di rianimazione. Per evitare un’eventuale intossicazione da fumo, è stato necessario trasferire presso altre strutture ben 40o pazienti. L’assessore regionale alla sanità, D’Amato Alessio insieme al Direttore Sanitario dell’Area 118, Ientile Domenico,  si stanno recando sul posto al fine di verificare cosa sia realmente accaduto ma soprattutto di cosa ci sia ancora bisogno per rendere nuovamente agibile il nosocomio.