S.Nicola la Strada: piano anti allagamenti: ecco gli interventi in programma

La situazione era nota anche alla sinistra sannicolese già ai tempi dell'ex sindaco Angelo Antonio Pascariello, ma si è deciso di non fare nulla nella vana speranza che non accadesse nulla. Dopo gli allagamenti ora si corre ai ripari. Si doveva intervenire prima ed in estate e non ora che hanno già causato numerosi disagi alla cittadinanza.

SAN NICOLA LA STRADA – Le abbondanti piogge di questi giorni, maltempo che non darà tregua fino ai prossimi giorni della settimana, stanno causando problemi alla rete fognaria con conseguente allagamento di diverse strade, vedi, ad esempio una parte della Rotonda Ovest, di Via De Gasperi e della parte iniziale di Via Appia che dal Viale Carlo III^ arriva alla Motorizzazione Civile, nonché la zona di Via Paul Harris con Via Appia. L’Ufficio di Gabinetto del Sindaco Vito Marotta ha inviato un comunicato stampa che ci apprestiamo a pubblicare, rimarcando che questi problemi erano già noti da dieci anni e che si poteva intervenire prima dell’arrivo delle piogge.

Ora si dirà che siamo disfattisti e che non siamo mai contenti. Resta il fatto, assolutamente incontrovertibile, che si poteva, anzi si DOVEVA INTERVENIRE PRIMA per evitare maggiori problemi alla cittadinanza ed incazzature varie. “Partiranno a breve i lavori per evitare gli allagamenti in alcune zone della Città quando si verificano temporali o piogge abbondanti. Su impulso dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Vito Marotta, gli uffici preposti hanno lavorato per risolvere gli inconvenienti che si verificavano in presenza di temporali. Il primo inconveniente ad essere affrontato sarà quello relativo agli allagamenti che si verificano all’incrocio tra Via Appia, via Paul Harris e Via Le Taglie. Tutto l’iter è stato seguito dall’assessore ai lavori pubblici Antonio Megaro.

È in corso, infatti, una minuziosa verifica dei tracciati e posizionamento delle quote di rete stradale al fine di ottenere un quadro completo della situazione, con il rilievo plano altimetrico, il rilievo topografico ed il monitoraggio delle piogge e delle portate, propedeutiche all’intervento. A breve invece inizieranno i lavori per la sistemazione dell’impianto fognario in Via Appia, nel tratto compreso fra Via Cimitero e Via Monti. Anche in questa zona si verificavano spesso allagamenti a causa di caditoie non collocate nella zanella laterale che peraltro presentava lesioni in più punti compromettendo il normale deflusso delle acque.

I lavori consisteranno nel ripristino delle caditoie, con nuovi tubi di collegamento, griglie e chiusini e la completa pulizia della zona. Per due inconvenienti che saranno risolti a breve, per un terzo, la pulizia dell’impianto fognario del galoppatoio est, è stata espletata la gara per i rilievi e si partirà successivamente con i lavori. Infatti la condotta fognaria sita lungo la scarpata del Galoppatoio Est – che riceve acque da Via De Gasperi e Via Adone Zoli – quando ci sono temporali si allaga per l’intasamento di detriti e fango. Anche in questo caso i lavori consisteranno nella pulizia dell’impianto sito lungo il galoppatoio est e nel suo completo ripristino con espurgo e lavaggio”.

Come recita un proverbio partenopeo, tradotto nella lingua italiana: “Dopo che hanno rubato misero i cancelli”, cioè dopo gli allagamenti in numerose parti della Città sono corsi ai ripari.